Abitare

L'obiettivo primario è il contrasto al disagio abitativo garantendo alloggi che rispondano ai loro specifici bisogni, rispettando l’esigenza di vivere il più possibile in casa propria, dunque di essere contemporaneamente al sicuro e indipendenti.

Cosa fa la Regione

La Regione promuove programmi di edilizia residenziale pubblica e edilizia agevolata e prevede il Fondo sociale per l’affitto (FSA) che permette di erogare un contributo ai nuclei familiari che vivono in affitto in un’abitazione non pubblica, per i quali il pagamento del canone assorbe una quota di reddito superiore ad una certa soglia. Nel fissare i requisiti economici per l’accesso e la permanenza negli alloggi pubblici e per i contributi del FSA, la Regione tiene conto della presenza di anziani all’interno della famiglia. Inoltre, la Regione interviene con appositi programmi sul tema dell'eliminazione delle barriere architettoniche e dell'adattamento dell'ambiente domestico. Rispetto a quest'ultimo aspetto esiste in regione una rete di Centri provinciali di informazione e consulenza diretta ai cittadini, che svolgono anche azioni informative, promozionali e formative rivolte non solo agli operatori della rete territoriale dei servizi socio-sanitari, ma anche a vari soggetti del mondo professionale, artigiano, associativo e sindacale, ritenuti interlocutori cruciali per diffondere una cultura sulla progettazione accessibile e la qualità della vita a domicilio delle persone anziane e disabili.

Azioni sul documento

pubblicato il 2015/01/13 14:40:00 GMT+1 ultima modifica 2018-11-28T10:01:15+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina