Salute

Le politiche per la salute delle persone anziane hanno come obiettivo quello di salvaguadarne il più possibile l'integrità fisica e psicologica

Cosa fa la Regione

Le politiche regionali relative alla salute degli anziani sono finalizzate a rafforzare l’autonomia individuale, prevenire la non autosufficienza, gli stati di disagio e di emarginazione e mantenere quanto più possibile la persona anziana nella propria famiglia e nella propria casa; assicurare assistenza qualificata a domicilio, in ospedale e in strutture residenziali.

 

Lo stato di salute degli anziani in Emilia - Romagna

Secondo i primi dati emersi dall’indagine Passi d’Argento 2012, la popolazione anziana dell’Emilia-Romagna è risultata costituita per il 56% da persone in buona salute e a basso rischio di malattia, il 14% in buona salute ma a rischio di malattia e fragilità, il 18% con segni di fragilità e il 12% con disabilità.

In Emilia-Romagna il 6% delle persone ultrasessantacinquenni ha riferito di stare molto bene, il 30% bene, il 51% discretamente, l’11% male e il 2% molto male. Gli uomini hanno dichiarato di stare meglio delle donne in tutte le fasce d’età; la percezione di essere in buona salute è più alta in entrambi i generi sotto i 75 anni.

Gli interventi regionali fanno capo all'Assessorato alla salute e riguardano in particolare:

 

A chi rivolgersi

Su questo argomento vedi anche...

Azioni sul documento

pubblicato il 2015/01/29 12:05:00 GMT+1 ultima modifica 2015-02-03T12:36:00+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina