sabato 24.06.2017
caricamento meteo
Sections

Bologna: inaugurata Casa Murri, per accoglienza minori stranieri non accompagnati

Insieme di culture, conoscenze e lingue creano un luogo speciale di incontro, scambio, accoglienza e confronto. A Bologna è stata ufficialmente inaugurata Casa Murri, una comunità di seconda accoglienza per minori stranieri non accompagnati, che sono giunti in Italia senza la presenza di genitori o di adulti di riferimento, legalmente responsabili.

L’immobile, di proprietà del Comune e da sempre dedicato all’accoglienza di minori in stato di necessità, è stato interamente ristrutturato e messo a disposizione dei bisogni di accoglienza dei minori presenti sul territorio, all’interno del Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati (SPRAR) del Comune di Bologna.

Attualmente accoglie 12 ragazzi, ai quali sono garantiti alcuni servizi per favorire l'autonomia, come ad esempio la mediazione culturale e linguistica, l’orientamento ai servizi del territorio, la formazione professionale. Insieme agli operatori della comunità vengono definiti percorsi di reinserimento sociale e di orientamento al mondo del lavoro. Ricevono consulenza e sostegno psicologico, tutela socio-sanitaria e accompagnamento legale.

Casa Murri si trova nella prima periferia della città, a soli 10 minuti dal centro, questo favorisce reali percorsi di integrazione e autonomia, e permette ai giovani ospiti della struttura di mantenere le relazioni che hanno già stabilito in città.

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 20/12/2016 — ultima modifica 20/12/2016
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it