venerdì 21.09.2018
caricamento meteo
Sections

Bologna, una “cabina di regia” per la lotta alla povertà e all’esclusione sociale

Una cabina di regia cittadina per la "lotta alla povertà e all’esclusione sociale".  A Bologna il sindaco Virginio Merola e l’assessore a Welfare e Sanità Giuliano Barigazzi hanno incontrato esponenti di Unindustria, Legacoop, Confcooperatice, CGIL, CISL e UIL, Forum del Terzo Settore e Fondazione Carisbo.

Eurostat, l’istituto europeo di statistica, misura il rischio di impoverimento a livello regionale. Nel 2016, in Emilia-Romagna, era a rischio di povertà il 16,4% della popolazione a fronte del 30% in Italia e del 23,5% in Europa.  Nell’ambito della Città Metropolitana si stimano circa 165mila persone (64mila nel comune di Bologna) che sono a rischio di povertà o di esclusione sociale.

La cabina di regia intende essere un luogo di condivisione di politiche contro la povertà e l’esclusione sociale basata su una forte collaborazione tra istituzione pubbliche, Comune e Città Metropolitana, associazioni di categoria, il Terzo Settore su cui ha agito recentemente un’importante riforma legislativa, la Curia e le Fondazioni bancarie. Alla cabina di regia si affiancherà un tavolo tecnico che, entro due mesi, attuerà una prima ricognizione degli strumenti che sono in campo e che possono essere oggetto di progettazione condivisa.

“Dopo questo primo incontro, necessario per stabilire un terreno comune di discussione, amplieremo la chiamata alla Curia con cui sta proseguendo il percorso di Insieme per il lavoro – ha spiegato l’assessore Barigazzi – l’obiettivo è quello di costruire un welfare allargato di comunità che possa essere motore di protezione sociale e rendere Bologna un punto di riferimento per la lotta alle diseguaglianze sociali ed economiche”.

Azioni sul documento
Pubblicato il 30/01/2018 — ultima modifica 30/01/2018
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it