sabato 21.07.2018
caricamento meteo
Sections

Bologna, dal Comune tre interventi per 200 alloggi in affitto

Circa 200 alloggi in più da destinare a fasce diverse della popolazione per aumentare l’offerta abitativa in affitto grazie a risorse pubbliche sotto la guida del Comune di Bologna.

"Abbiamo necessità di dare risposte al bisogno di alloggi in affitto - afferma il sindaco Merola - e a questo proposito, è importante sottolineare come ci facciamo carico, con risorse pubbliche, di questa domanda".

L’ex Mercato Navile, per la precisione il lotto H di proprietà del Comune, l’ex clinica Beretta di proprietà dell’Asl di Bologna in via XXI Aprile e Villa Celestina, immobile confiscato alla criminalità organizzata per cui il Comune di Bologna ha chiesto e ottenuto l’acquisizione dall’Agenzia Nazionale per i beni confiscati, sono i luoghi dove verranno realizzati gli interventi destinati a aumentare l’offerta degli alloggi in locazione. 

Nel lotto H dell’ex Mercato Navile l’intervento sarà reso possibile grazie ai 28 milioni di euro di risorse del Fondo per lo sviluppo e la Coesione che sono stati assegnati alla Città Metropolitana di Bologna e deliberati dal CIPE nell’agosto del 2017. In questo lotto si possono ricavare circa 150 alloggi che saranno destinati all’Edilizia residenziale pubblica per intercettare il bisogno di chi non si può permettere un affitto di mercato o a prezzo calmierato.

A Villa Celestina, dopo l’intervento di ristrutturazione, potranno essere realizzati circa 10 alloggi destinati a chi è in percorsi di transizione abitativa. Per fare questo il Comune utilizzerà il finanziamento del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti nell’ambito del “Programma per il recupero ai fini abitativi degli immobili confiscati alla criminalità”.

Infine l’ex clinica Beretta di via XXI Aprile che l’azienda Asl è disponibile a cedere, attraverso una permuta, al Comune di Bologna. L’atto potrebbe essere perfezionato entro l’anno e dovrà essere approvato dal Consiglio Comunale. L’intervento di ristrutturazione e messa a norma nell’edificio porterebbe alla realizzazione di circa 20 alloggi che saranno destinati alla cosiddetta “fascia grigia” della popolazione, ovvero chi può permettersi un affitto a canone calmierato ma non riesce a sostenere un affitto a prezzi di mercato.

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 08/05/2018 — ultima modifica 08/05/2018
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it