mercoledì 18.07.2018
caricamento meteo
Sections

Pelletteria e gestione di impresa: "diploma" per 32 richiedenti asilo

Si sono conclusi nei giorni scorsi, a Bologna, i due corsi di formazione per Operatori di pelletteria e sartoria e Operatori amministrativi di piccola impresa, realizzati all’interno del progetto finanziato dall’Emergency Trust Fund for Africa dell’Unione Europea e realizzato da ITC-Ethical Fashion Initiative e coop. Lai-momo.

32 sono i richiedenti asilo - provenienti da Mali, Pakistan, Senegal, Burkina Faso, Liberia, Guinea, Costa d’Avorio, Nigeria, Camerun - che hanno completato il percorso, per un totale di 888 ore di formazione tra teoria e pratica. Alla cerimonia di consegna degli attestati di fine corso hanno partecipato rappresentanti delle istituzioni, della formazione professionale, imprese e banche.

I corsi di formazione hanno avuto inizio nel novembre 2017. Presso il Polo formativo, produttivo e di accoglienza di Lama di Reno (Marzabotto) si è svolto quello per operatori della pelletteria con competenze sartoriali; l’altra formazione, tenuta nella sede delle cooperative Abantu e Lai-momo a Bologna, ha riguardato, invece, elementi di base di amministrazione, di comunicazione e gestione d’impresa.

Bianca Lubreto, Capo di gabinetto della Prefettura di Bologna, ha aperto la cerimonia affermando: “Spero che questa sia la tappa di un nuovo percorso che porti i corsisti a realizzare il loro sogno di integrazione”.

Andrea Marchesini Reggiani, Presidente di Lai-momo, ha poi presentato il progetto, spiegando che, per alcuni dei corsisti, sono in corso di attivazione tirocini formativi in imprese del territorio.

Visibile l’emozione e la soddisfazione tra i “neodiplomati”, alcuni dei quali hanno avuto modo di ringraziare per l’opportunità loro offerta e raccontare ai presenti la propria esperienza. Omer B. ha affermato: “Oggi possiamo dirvi che siamo in grado di capire il funzionamento di una piccola impresa. Sarebbe bello che questa formazione fosse aperta a tutti.” “Vogliamo ringraziare soprattutto il popolo italiano per la sua accoglienza - ha aggiunto Diawara M. - perché noi migranti sappiamo che non è facile accogliere chi non si conosce.”

Azioni sul documento
Pubblicato il 08/05/2018 — ultima modifica 08/05/2018
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it