Modena, cooperazione internazionale: finanziati 8 progetti

Promozione dei progetti imprenditoriali dei giovani e delle donne; tutela della salute, in particolare materno-infantile; educazione; accoglienza e cura di bambini e ragazzi di strada. Sono questi i principali obiettivi degli otto progetti di cooperazione internazionale, tutti in Paesi africani, presentati da associazioni e organizzazioni no profit del territorio modenese e ammessi al finanziamento nell’ambito del bando 2018 promosso in maniera condivisa da Fondazione Cassa di risparmio di Modena e Comune di Modena e che, in questa edizione, stanzia contributi per un totale di 163 mila 500 euro.

A ricevere il contributo sono il comitato provinciale di Arci Modena per il progetto “Tata’oui” dedicato alla promozione dell’imprenditoria femminile e giovanile in Tunisia. Sempre in Tunisia saranno realizzati altri due progetti per lo sviluppo imprenditoriale, uno di Modena-Cefa, per le piccole imprese di giovani e uno di Overseas che utilizza la cosmetologia come strumento di emancipazione delle donne delle zone rurali. In Burkina Faso, l’associazione Ho avuto sete realizzerà una campagna di screening ecografico e sensibilizzazione per la prevenzione dei tumori femminili, mentre in Etiopia Modena per gli altri-Moxa costruirà una biblioteca per la scuola di Maldo. L’associazione Alfeo Corassori-La vita per te riceve il contributo per il progetto di gestione di una casa-famiglia per bambini di strada in Madagascar; l’associazione Buona nascita per la costruzione di un edificio nel centro contro la malnutrizione di Toffo in Benin e Medici con l’Africa per il progetto di rafforzamento dei servizi di salute materno-infantile e nutrizionale del Centro salute di Songambele in Tanzania.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/04/29 11:26:34 GMT+2 ultima modifica 2019-04-29T11:26:34+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina