“Modena slot free”: nuovi fondi per attività senza giochi d’azzardo

E’ nuovamente aperto, fino al 14 dicembre, il bando per gli esercenti di Modena che aderiscono o intendono aderire al marchio “Slot free ER”. E’ dunque possibile presentare domanda per ottenere un contributo per attività che migliorino gli spazi interni o esterni del punto vendita e per ampliare e consolidare il servizio offerto.

Tra le azioni finanziabili, per esempio, l’acquisto di giochi di società o libri da mettere a disposizione dei clienti e l’organizzazione di piccoli eventi di socializzazione come laboratori artistici o gastronomici. Sono invece esclusi gli eventi che prevedono sconti o promozioni per il consumo di bevande alcoliche.

Il bando, che fa parte del progetto “Modena slot free”, promosso dal Comune di Modena e finanziato dalla Regione Emilia Romagna, mette a disposizione un fondo di 5 mila euro. I contributi possono coprire fino alla metà delle spese ammissibili per un massimo concedibile di 500 euro e sono finora 32 i titolari di esercizi pubblici che hanno partecipato sui 68, tra bar, tabaccherie, ristoranti e polisportive, che hanno aderito al marchio “Slot free ER”. Promosso dalla Regione, il marchio ha l’obiettivo di dare valore, attraverso una vetrofania applicabile alla vetrina, alla scelta degli esercenti che hanno deciso di non installare nei loro locali slot machine e videopoker.

Il bando e le modalità di presentazione delle domande si trovano sul sito del Comune di Modena (www.comune.modena.it).

Per informazioni è possibile telefonare al numero: 059 203 2568.

La domanda di concessione del contributo deve essere inviata all’indirizzo di posta certificata modenasicura@cert.comune.modena.it oppure consegnata all’Ufficio Politiche per la legalità e la sicurezza urbana entro sabato 14 dicembre.

 

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/12/02 12:04:42 GMT+1 ultima modifica 2019-12-02T12:04:42+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina