domenica 22.04.2018
caricamento meteo
Sections

Avviso 4/2016 PON Inclusione

AVVISO PUBBLICO per la presentazione di Proposte di intervento per il contrasto alla grave emarginazione adulta e alla condizione di senza dimora da finanziare a valere sul Fondo Sociale Europeo, programmazione 2014-2020, Programma Operativo Nazionale (PON) “Inclusione”e sul Fondo di Aiuti Europei agli Indigenti, programmazione 2014-2020, Programma Operativo per la fornitura di prodotti alimentari e assistenza materiale di base (PO I FEAD)

 

La Regione Emilia-Romagna ha aderito al primo Avviso, diretto agli Enti territoriali, mediante il quale il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali mette a disposizione risorse dirette a finanziare proposte d’intervento conformi alle Linee di Indirizzo per il contrasto alla grave emarginazione adulta in Italia.

Le risorse stanziate in questa prima fase, per progetti da realizzare nel periodo 2016-2019, ammontano complessivamente a 50 milioni di euro (25 milioni a valere sul PON Inclusione – nell’ambito del Fondo sociale Europeo, Assi 1 e 2, azione 9.5.9 – e 25 milioni a valere sul Programma Operativo FEAD – il Fondo di Aiuti Europei agli Indigenti, PO I FEAD - Misura 4) e sono ripartite tra gli Enti territoriali che presentano una concentrazione del fenomeno particolarmente rilevante.

Le quote assegnate alla Regione Emilia-Romagna comprendono in totale € 2.899.300 (€ 1.449.650 Fondo PON e € 1.449.650 Fondo FEAD) e, oltre che per azioni di sistema regionali, saranno ripartite tra otto Comuni attuatori (Piacenza, Parma, Modena, Reggio Emilia, Ferrara, Ravenna, Forlì e Cesena, Rimini). Il Comune di Bologna, come città metropolitana, riceve un’assegnazione di risorse a parte. La Regione Emilia-Romagna, in quanto soggetto proponente presenta entro i termini previsti, un’unica proposta d’intervento organica che comprende le progettazioni formulate dai singoli enti territoriali partners.

Gli interventi finanziabili dovranno prevalentemente mirare a potenziare la rete dei servizi per il pronto intervento sociale e il sostegno delle persone senza dimora nel percorso verso l’autonomia, anche sulla base dei cosiddetti approcci housing led e housing first, che identificano il rapido reinserimento in un’abitazione come punto di partenza per avviare un percorso di inclusione sociale. Contemporaneamente saranno sostenuti i servizi e gli interventi a bassa soglia, quali la distribuzione di beni di prima necessità (indumenti, prodotti per l’igiene personale, kit di emergenza) e progetti di accompagnamento all’autonomia, come le dotazioni di beni per alloggi di transizione o di indumenti e strumenti per la partecipazione ad attività formative.



Documenti di riferimento

 

Decreto Ministeriale 3 ottobre 2016 n. 256

Linee di indirizzo per il contrasto alla grave emarginazione adulta in Italia

Avviso pubblico n. 4/2016

Ripartizione budget

 

Modelli allegati



Allegato Mod. A “Domanda di ammissione al finanziamento e dichiarazione sostitutiva di certificazione

Allegato Mod. A1 “Autodichiarazioni Partner”

Allegato Mod. B “Formulario per la presentazione della Proposta di intervento”

Allegato Fac-simile “Modello di delega a rappresentare l’Ente”

Allegato Mod. C “Anagrafica del Partner”

Allegato Scheda 1 “Piano finanziario”

Allegato Scheda 2 “Cronoprogramma”

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 16/12/2016 — ultima modifica 16/12/2016
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it