martedì 17.07.2018
caricamento meteo
Sections

Documentazione

Parole nuove per laffidamento familiare. Sussidiario per operatori e famiglie
Costituisce uno degli strumenti attuativi delle Linee di Indirizzo nazionali per l'affidamento familiare approvate in Conferenza Unificata il 25 ottobre del 2012. Il sussidiario si propone come una guida operativa, una sorta di vademecun ad uso dei tanti professionisti dei servizi che si occupano di affidamento familiare (del sociale, del sanitario, della giustizia, della scuola, ecc). Frutto di un appassionato lavoro collettivo, non è un manuale esaustivo di approfondimento di tutte le dimensioni teoriche e prassi in essere a livello nazionale ma è costituito da una selezione ragionata di strumenti di lavoro, di percorsi, esperienze e materiali divulgativi che sviluppno e approfondiscono i principi e le raccomandazioni espresse nelle linee di indirizzo.
Linee di Indirizzo per l’affidamento familiare
Ministero del Lavoro e delle politiche sociali. Le “Linee di indirizzo per l’Affidamento Familiare” hanno per oggetto l’istituto dell’affidamento familiare, così come individuato dalla novellata L. 184/83, che si è variamente sviluppato e articolato nel territorio nazionale. Le Linee di indirizzo non si sostituiscono alle legislazioni regionali che hanno regolamentato l’applicazione dell’affidamento familiare sui territori, ma offrono un quadro di riferimento complessivo rispetto a principi, contenuti e metodologie di attuazione organizzato nella forma delle “raccomandazioni”.
Azioni sul documento

Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it