venerdì 19.01.2018
caricamento meteo
Sections

Gli sportelli sociali


Cosa fa la Regione

Con la legge regionale n. 2 del 2003 la Regione ha disegnato un sistema integrato di interventi  e servizi sul proprio territorio.

In merito al quadro complessivo delle opportunità a disposizione del cittadino il riferimento è lo sportello sociale.

Lo sportello sociale è un punto di accesso ai servizi sociali e socio-sanitari, nel quali il cittadino viene informato sui servizi e gli interventi sociali presenti sul suo territorio di residenza e viene orientato e indirizzato.

I cittadini possono accedere alle sedi fisiche dello sportello sociale, oppure possono mettersi in contatto con lo sportello via mail o telefonicamente.

Nel colloquio orientativo che il cittadino ha con l'operatore dello sportello sociale si definisce la necessità o meno di un approfondimento del caso e quindi di una valutazione di tipo professionale. In tal caso viene stabilita la data per un appuntamento con l'assistente sociale.

Gli sportelli sociali offrono informazione e primo orientamento a tutti i cittadini (anziani, disabili, famiglie, immigrati, ecc.) su tutti i servizi di carattere sociale e socio-sanitario offerti dal territorio di residenza (assistenza persone anziane, assistenza persone disabili, assegni di cura, ecc.).

Gli sportelli sociali sono gestiti dai Comuni, ma sono coordinati tra loro a livello distrettuale. Attualmente però i cittadini che risiedono in un comune che ancora non ha una sede fisica di sportello devono essere indirizzati verso lo sportello del comune capo-distretto.

Azioni sul documento
Pubblicato il 28/02/2014 — ultima modifica 03/03/2014
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it