lunedì 20.08.2018
caricamento meteo
Sections

Guida all'informazione sociale

Fatti e numeri dell'Emilia-Romagna in continuo aggiornamento

Welfare: l'assegno di cura

Nel 2012 sono poco più di 14.500 gli anziani che ricevono un assegno di cura, un dato in calo rispetto all'anno precedente. Quasi la metà è over 85.

In regione sono poco più di 16 mila le persone che ricevono un assegno di cura, di cui 14.527 sono anziani, 1.563 disabili gravi e 591 persone con gravissime disabilità acquisite (dati 2012). Per quanto riguarda gli anziani, il dato è in calo rispetto al 2011: erano 17.759 i beneficiari dell’assegno di cura (-17%). Sono leggermente aumentati i disabili gravi che beneficiano dell’assegno di cura (+7 persone) e i disabili gravissimi (+4 persone).

In calo anche il numero delle giornate per le quali è stato concesso l’assegno di cura per gli anziani (dai 4,4 milioni del 2011 ai 3,5 milioni nel 2012). Una diminuzione confermata anche dal numero medio di giornate che passa da 176 a 155. 

Delle persone anziane che hanno ricevuto un assegno di cura, il 47,6% è over 85. Tra i disabili invece il 40,4% è nella fascia di età 45-59 anni.

Alla fine del 2012 i contratti attivi per l’assegno di cura destinato alle persone anziane sono 9.564 (erano 11.459 alla fine del 2011).

Spesa. Per l’assegno di cura di anziani e disabili sono stati spesi nel 2012 circa 45,9 milioni di euro, con una diminuzione di poco meno di 10 milioni di euro rispetto al 2011.

Distribuzione territoriale. Il distretto di Bologna è quello con il maggior numero di anziani beneficiari di assegno di cura e anche quello che registra il calo maggiore tra il 2011 e il 2012: si passa, infatti, da oltre 4 mila beneficiari nel 2011 a 2.485 nel 2012. Il dato più basso a Imola, 575 beneficiari (erano 638 nel 2011).

Per quanto riguarda i disabili gravi, sono 4 i distretti che registrano un aumento dei beneficiari nel 2012. Bologna passa da 269 nel 2011 a 309 nel 2012, Reggio Emilia da 242 a 257, Piacenza da 104 a 105, Ferrara da 119 a 136. A parte Imola che mantiene il dato del 2011 (26), tutti gli altri distretti registrano un calo dei beneficiari.

Su 591 disabili gravissimi che nel 2012 hanno ricevuto l’assegno di cura, 101 sono a Bologna (+4 rispetto al 2011), 90 a Reggio Emilia (+3), 68 a Modena (+3), 63 a Parma (+8). Piacenza mantiene il dato del 2011. Gli altri distretti lo diminuiscono: il calo maggiore a Cesena che passa da 44 a 35.

Azioni sul documento
Pubblicato il 13/06/2014 — ultima modifica 26/06/2014
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it