martedì 19.06.2018
caricamento meteo
Sections

Guida all'informazione sociale

Fatti e numeri dell'Emilia-Romagna in continuo aggiornamento

Bambini e ragazzi fuori dalla famiglia originaria

Alla fine del 2012 sono 2.407 i minori fuori dalla famiglia originaria (in affidamento o in comunità residenziale senza la madre). Il fenomeno è in calo negli ultimi cinque anni. Il tasso regionale per 1.000 minorenni è di 3,4 ma oscilla dai 2,5 di Ferrara ai 5 di Piacenza.

Sono poco oltre 2.400 i minori accolti temporaneamente presso comunità e famiglie affidatarie alla fine del 2012 (erano quasi 2.500 l’anno precedente). Per “fuori famiglia” si intendono i bambini e i ragazzi (0-17) che vivono al di fuori del nucleo familiare originario, in affidamento familiare (etero o parentale) a tempo pieno o accolti nei servizi residenziali senza la madre.

Minori fuori famiglia 2008-2012

Il fenomeno è in diminuzione negli ultimi cinque anni. Si è passati, infatti, dai 2.765 minori fuori famiglia del 2008 ai 2.407 del 2012. Il tasso di bambini e ragazzi in affidamento o in comunità senza la madre è passato da 4,1 ogni 1.000 minori residenti nel 2008 a 3,4 nel 2012.

Il tasso regionale per 1.000 minorenni residenti è di 3,4 e oscilla da un minimo provinciale che si registra a Ferrara (2,5) all’incidenza più elevata di Piacenza 5,0.

Minori fuori famiglia per provincia

Minori stranieri. Sono il 32,5% del totale dei bambini e ragazzi in affido a tempo pieno (399) ed il 49,3% di quelli in comunità residenziale senza la madre (579).

Minori stranieri non accompagnati. I minori stranieri non accompagnati fuori famiglia sono 410 e rappresentano  il 7,9% del totale dei bambini e ragazzi in affido a tempo pieno (98) ed il 26,4% di quelli in comunità residenziale senza la madre (312).

Minori disabili. Sono 135 quelli fuori famiglia di cui 55 in affido a tempo pieno e 80 in strutture residenziali.

Periodo di accoglienza. Tra i fuori famiglia circa uno su quattro rimane in comunità o in affidamento per un periodo che va da 2 a 4 anni. Periodi di permanenza più lunghi di quattro anni si riscontrano in misura maggiore tra gli affidamenti (44%) che in comunità (16%). Le altre permanenze sono inferiori ai due anni.

Rientrati nella famiglia di origine. Nel 2012, su un totale di 325 interventi di affido a tempo pieno conclusi, sono 65 i minori rientrati nella famiglia di origine dopo un affido a tempo pieno (20%), il 4,3% viene adottato da un nucleo familiare e il 3,4% raggiunge la vita autonoma. Tra quelli ospitati in struttura residenziale 202 sono quelli tornati a casa (21,5%), mentre il 15% è stato trasferito a un altro presidio residenziale.

Azioni sul documento
Pubblicato il 13/06/2014 — ultima modifica 26/06/2014
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it