sabato 23.09.2017
caricamento meteo
Sections

Infanzia e adolescenza

Tutela, accoglienza e promozione del benessere

Il sistema dei servizi sociali territoriali vuole favorire il radicamento di un concetto di tutela che integri la consolidata valenza giuridica di difesa e salvaguardia di bambini e ragazzi, con una connotazione più estesa e dinamica di benessere e promozione sociale. La funzione di tutela, oltre che in termini di protezione, viene anche assicurata dalla famiglia, dalla scuola, dai servizi e dal terzo settore tramite un insieme di azioni che garantiscono lo sviluppo, la crescita armonica del bambino e l’incremento di una cultura dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza.

Cosa fa la Regione

GirotondoAttraverso il Programma regionale per la promozione e tutela dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza, i cui obiettivi sono stati ricompresi nel documento di «Indicazioni attuative del Piano sociale e sanitario regionale per il biennio 2013/2014 […]» (Delibera Assemblea legislativa n. 117/2013) si rafforza e integra l'offerta della rete dei servizi e degli interventi a favore della famiglia, dell’infanzia e adolescenza dei Comuni, al fine di garantire un adeguato sistema di promozione e tutela dell’infanzia e dell’adolescenza in stretto raccordo con la programmazione territoriale e provinciale. 

Le azioni da realizzare riguardano, in particolare, le aree di promozione del benessere e attivazione del contesto comunitario, di prevenzione e sostegno a situazioni di rischio sociale, di protezione, cura e riparazione.

Gli ambiti di intervento sono: 

  • tutela, accoglienza, sostegno genitorialità
    affidamento familiare, accoglienza in comunità, supporto all’accoglienza dei minori stranieri non accompagnati (Msna), azioni di contrasto alle violenze, sostegno ai bambini e ragazzi con disabilità ed alle loro famiglie
  • adozione
  • promozione del benessere dell’adolescenza e assegnazione di contributi per attività a favore di adolescenti e giovani in ambito educativo, sportivo, ricreativo, sociale e culturale attraverso il bando annuale previsto dalla L.R. n. 14/08

A chi rivolgersi

  • Tutela, affidamenti e inserimenti in comunità

Monica Pedroni
tel. 051 527 7504 
mpedroni@regione.emilia-romagna.it

  • Adozioni

Monica Malaguti
tel. 051 527 7517 
momalaguti@regione.emilia-romagna.it

  • Promozione dei diritti, adolescenti e bando L.R. 14/08

Mariateresa Paladino
tel. 051 527 7516
mpaladino@regione.emilia-romagna.it

Camilla Garagnani Cavallazzi
tel. 051 527 7515 

cgaragnani@regione.emilia-romagna.it 

Mariateresa Bussolari
tel. 051 527 7515 - telelavoro tel. 051822145

mbussolari@regione.emilia-romagna.it 

  • Msna (minori stranieri non accompagnati) e giustizia minorile

Gemma Mengoli
tel. 051 527 7523 
gmengoli@regione.emilia-romagna.it

  • Affidamento familiare

Clara Cicognani
tel. 051 527 7524 
ccicognani@regione.emilia-romagna.it

  •  Aspetti normativi

Margherita Govi
tel. 051 527 7506 
mgovi@regione.emilia-romagna.it

Per approfondire

Norme e atti

  • Raccolta di norme e atti in vigore In questa sezione sono raggruppate le norme regionali generali che regolano gli ambiti delle politiche sociali per bambini e ragazzi, quelle educative e per le famiglie. La legislazione nazionale ed europea, nonché l'attività amministrativa di settore è trattata nelle singole sezioni del sito dedicate agli interventi.

Pubblicazioni

< archiviato sotto: >
Azioni sul documento
Pubblicato il 29/07/2013 — ultima modifica 13/01/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it