lunedì 22.10.2018
caricamento meteo
Sections

Rete regionale dei Centri interculturali

Formazione turistica per migranti e residenti nel cuore dell'appennino bolognese

Da luglio a settembre 2018, a San Benedetto Val di Sambro, lezioni teorico-pratiche su sviluppo economico e ospitalità interculturale

Turismo come strumento di inclusione sociale ed economica, di incontro e dialogo interculturale oltre a poter divenire una leva per uno sviluppo più equo e responsabile per i territori che lo ospitano, specie per i territori che sono esclusi dai circuiti convenzionali. È il caso dei territori montani, caratterizzati da pochi servizi e sempre meno popolati sia dai turisti che dagli stessi residenti. Ma è proprio qui che si può intervenire per preservare tradizioni e paesaggi naturali, promuovendo nuove forme di imprenditorialità turistica che valorizzino le ricchezze di tali aree, creando al contempo occasioni innovative per promuovere processi di integrazione sociale tra comunità locale, turisti, migranti, richiedenti asilo e/o titolari di protezione internazionale.

Ed è questo l'obiettivo del corso di formazione esperienziale realizzato in collaborazione con Asp Città di Bologna, SPRAR e Open Group, e promosso dall'associazione YODA, che da 10 anni organizza (in rete con centinaia di soggetti) IT.A.CÀ migranti e viaggiatori, il primo e unico Festival del turismo responsabile in Italia e in Europa. Responsabile scientifico del corso è Pierluigi Musarò, professore associato presso l’Università di Bologna e Direttore di IT.A.CÀ Festival.

Il corso - che avrà come centro propulsore Montefredente, frazione del comune di San Benedetto Val di Sambro (Bologna) - è rivolto a sedici giovani tra 18 e 35 anni, italiani e stranieri (richiedenti asilo e/o titolari di protezione internazionale). Il percorso formativo – che vede il coinvolgimento di studiosi e professionisti dell’accoglienza e della valorizzazione turistica – ha una durata di 4 fine settimana, (compresi nel periodo luglio-settembre 2018) ed è concepito come un laboratorio creativo che alterna didattica teorica e tecnica in aula con moduli esperienziali sul campo in collaborazione con gli stakeholders locali.

Per informazioni: IT.A.CÀ Festival

< archiviato sotto: , , >
Azioni sul documento
Pubblicato il 07/08/2018 — ultima modifica 07/08/2018
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it