venerdì 22.06.2018
caricamento meteo
Sections

Rete regionale dei Centri interculturali

L'intercultura in tavola

Si moltiplicano le iniziative, sul territorio emiliano-romagnolo, con le quali si chiede agli italiani di aprire le porte di casa agli stranieri, e viceversa. Obiettivo: conoscersi di più, superando stereotipi e diffidenze, consumando insieme la cena

Con gli ultimi due appuntamenti a Reggio Emilia, il 24 marzo e il 28 aprile 2018, si avvia alla conclusione – per quest'anno - “Indovina chi viene a cena?”, iniziativa con la quale si viene ospitati a cena nelle case di alcune famiglie di origine straniera provenienti da Senegal, Albania, Tunisia, Filippine e Siria. Chi desidera partecipare, esprime la propria adesione e prenota. Solo il giorno prima della cena si scopre quale sarà la famiglia ospitante e il paese di origine, che non può essere scelto così come non si può scegliere la cucina preferita. Per una sera sarà bello lasciarsi guidare dal caso e incontrare persone che non si conoscono ma con le quali confrontarsi sulla bellezza di mondi diversi. Il progetto, lanciato in occasione del Festival “I Saperi degli altri. La rete italiana della cultura popolare a Reggio Emilia”, nasce dalla collaborazione tra il centro interculturale Mondinsieme, il Comune di Reggio Emilia e la Rete italiana di cultura popolare di Torino. Qui, maggiori Informazioni.

E la tavola imbandita è ancora la protagonista, nel riminese, di “Quasi Amici”, titolo preso in prestito dal super acclamato film francese (“Intouchables”, nell'originale) del duo Nakache-Toledano, premio David di Donatello nel 2012, dove si narra della storia vera di una bella amicizia tra un ricco tetraplegico parigino e un irrequieto giovane, immigrato ed emarginato. L'appuntamento, che rientra nell'ambito del Progetto SPRAR (Sistema di Protezione Richiedenti Asilo e Rifugiati) dell'Unione Valmarecchia, nasce con l'intento di favorire l'integrazione tra i beneficiari dell'accoglienza e le comunità locali. Ai cittadini di Santarcangelo di Romagna e di Verucchio verrà proposto di ospitare un ragazzo inserito nel programma di protezione, a pranzo o a cena, una volta alla settimana, per un periodo da concordare assieme agli operatori del progetto. La finalità consiste nel favorire la conoscenza reciproca, ciascuno apportando il proprio bagaglio culturale, fatto di usi, lingue e costumi diversi. Il progetto verrà presentato al pubblico in due serate: a Verucchio (giovedì 8 marzo 2018, alle ore 21, presso il Centro Civico di Villa) e a Santarcangelo (giovedì 15 marzo 2018, alle ore 21, presso la Biblioteca A. Baldini). Qui, maggiori informazioni

< archiviato sotto: , , >
Azioni sul documento
Pubblicato il 06/03/2018 — ultima modifica 06/03/2018
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it