lunedì 30.05.2016
caricamento meteo
Sections

Il 27 settembre è la Giornata della Cittadinanza solidale

Oltre 80 eventi sul territorio per fare qualcosa per gli altri. Marzocchi: "Partecipazione e solidarietà come occasione di crescita civile"

Il servizio alle persone, la promozione culturale, la tutela dell’ambiente.  Ma anche esperienze nuovissime, come quelle delle “social street”. In Emilia-Romagna chiunque sabato 27 settembre, in occasione della prima Giornata della cittadinanza solidale, potrà “fare qualcosa per gli altri”. Obiettivo della Giornata (istituita dalla legge regionale 8 del 30 giugno 2014) - il cui slogan è "Anche tu! Cittadino solidale" - è promuovere iniziative di partecipazione solidale e valorizzare le tante esperienze e le numerose forme di volontariato presenti sul territorio regionale. “La legge vuole incentivare una nuova stagione della solidarietà e della partecipazione al servizio della collettività, come occasione di crescita civile – ha detto Teresa Marzocchi, assessore regionale alle Politiche sociali – La proposta, semplice e al tempo stesso straordinaria, è invitare le persone a fare un’esperienza concreta di volontariato, anche come esperienza civica. In fondo, si tratta di valorizzare e mettere in rete un sistema che già esiste”.

In Emilia-Romagna sono 3.489 le associazioni di promozione sociale, che coinvolgono oltre un milione di persone; più di 3 mila le associazioni di volontariato, dove s’impegnano quasi 800 mila volontari. “Un tesoro  – ha spiegato Marzocchi – , un valore aggiunto di cui non possiamo fare a meno. Eppure c’è bisogno di fare di più, e meglio, per far crescere ancora di più la nostra comunità. Perché sia sempre più comunità di relazione, partecipazione, corresponsabilità”.

Il 27 settembre ogni cittadino potrà quindi scegliere, all’indirizzo http://sociale.regione.emilia-romagna.it/cittadinanzasolidale, l’iniziativa in cui impegnarsi: nel sociale e nel servizio alle persone, nella promozione culturale, nella tutela ambientale. Sino a sperimentare le nuove forme di volontariato che stanno emergendo, grazie anche al web e alle nuove tecnologie, come le “social street”, le strade comunitarie dove i residenti diventano i protagonisti di una rete eccezionale di comunicazione e servizi. Molte le amministrazioni locali e le associazioni che si sono attivate per la Giornata del 27: oltre 80 gli appuntamenti tra feste, momenti di incontro e partecipazione organizzati sul territorio regionale, da Piacenza a Rimini.

L’assessore Marzocchi sarà presente alle iniziative di Traversetolo (“Anche tu cittadino solidale”), Faenza (Festa delle associazioni della Romagna faentina) e a Ferrara (“Volontariato, cittadinanza attiva, partecipazione: roba da giovani…e non solo!”).

Azioni sul documento
Pubblicato il 26/09/2014 — ultima modifica 26/09/2014
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it