martedì 23.01.2018
caricamento meteo
Sections

Diritti e povertà: rapporto di Avvocati di Strada

Aumentano le persone povere che chiedono assistenza legale. In crescita il numero di cittadini italiani
Diritti e povertà: rapporto di Avvocati di Strada

Il sito di Avvocati di Strada

Avvocati di Strada Onlus ha presentato il rapporto 2013 sulla propria attività: 2718 persone assistite gratuitamente in tutta Italia nel corso del 2013 per ricorsi contro i fogli di via, problematiche familiari, sfratti, lavoro, multe e altro ancora.

Il confronto

Rispetto all’anno 2012 (2575 pratiche) si è verifiata una crescita generale del numero delle pratiche. Grazie al rientro della cosidetta “Emergenza Nord Africa” sono diminuite le pratiche di diritto dei migranti: erano state 1149 nel 2012 (pari al 45% del totale) e sono diventate 829 (30%) nel 2013.

Le povenienze

Dai dati globali del 2013 si evidenzia una prevalenza delle persone di origine extra-Ue (1611 pratiche, pari al 59% del totale). Gli italiani assistiti nel 2013 sono stati 905, pari al 33% del totale: un numero superiore a quello del 2012, durante il quale gli italiani assistiti erano stati 729 (28%). Si tratta di un trend di crescita che negli ultimi anni è stato costante, sicuramente dovuto al perdurare della crisi economica.

Avvocati di Strada

Il progetto “Avvocato di strada”, realizzato nell’ambito dell’Associazione Amici di Piazza Grande, nasce a Bologna alla fine del 2000. Lo scopo è quello di garantire una tutela giuridica gratuita, qualificata ed organizzata in favore delle persone senza dimora, cioè di coloro che sono costretti a vivere in strada, nelle stazioni o nei dormitori; cittadini oggettivamente privati dei propri diritti fondamentali solo perché diventati poveri.

Il rapporto 2013

Azioni sul documento
Pubblicato il 15/04/2014 — ultima modifica 29/04/2014
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it