venerdì 20.01.2017
caricamento meteo
Sections

A Reggio Emilia attività motoria su misura per gli studenti disabili

Oltre duecento studenti delle scuole secondarie di secondo grado della città e della provincia potranno usufruire del progetto "Adotta una Scuola", che prevede un'attività motoria alternativa alle ore di Educazione fisica e adeguata ai bisogni dei ragazzi con disabilità

Sono ben dodici le Scuole secondarie di secondo grado della provincia di Reggio Emilia che hanno aderito al progetto “Adotta una Scuola”, per un totale di quattordici progetti finanziati e il coinvolgimento di oltre 200 studenti.

Un risultato importante, andato ben oltre le aspettative, per un’iniziativa che offre l’opportunità agli studenti disabili che frequentano gli istituti secondari della provincia di Reggio Emilia di effettuare un’adeguata attività motoria, alternativa alle ore di Educazione fisica, senza oneri per le famiglie e per le scuole.

Sono sette gli istituti situati nel Comune di Reggio Emilia (gli Istituti di istruzione superiore “Angelo Motti”, “Galvani Lodi”, “Blaise Pascal”, “Antonio Zanelli”, l’Istituto tecnico "Scaruffi-Levi-Tricolore", l’Istituto professionale statale “Filippo Re” e il Liceo Artistico “Gaetano Chierici”) e cinque situati nel territorio della provincia (gli Istituti di istruzione superiore “Silvio D’Arzo” a Montecchio, “Cattaneo Dall’Aglio” a Castelnuovo Monti, “Piero Gobetti” a Scandiano, Convitto Nazionale “Rinaldo Corso” a Correggio) che hanno richiesto di usufruire dei servizi offerti dal progetto. Per loro le attività motorie previste si svolgeranno da gennaio a maggio 2017 e comprendono diverse discipline: volley, judo, nuoto, atletica leggera, equitazione, tiro con l’arco e tennis da tavolo.

L’iniziativa, che risponde al bisogno di realizzare percorsi speciali di educazione motoria finalizzati all’autonomia e al benessere degli studenti disabili per favorire un naturale processo di inclusione attraverso la valorizzazione delle differenze, rappresenta anche un’opportunità per valorizzare le sinergie tra scuola, extrascuola e realtà sportive e contribuire così alla costruzione di un sistema educativo sempre più integrato al servizio dei giovani, delle famiglie e delle istituzioni scolastiche.

Il progetto è stato realizzato grazie all'impegno di nove Club Lions reggiani e alle competenze qualificate del Comitato italiano paralimpico che, dopo aver effettuato una scrupolosa analisi, ha assegnato gli istruttori adeguati in base ai bisogni di ogni istituto.

Azioni sul documento
Pubblicato il 27/12/2016 — ultima modifica 29/12/2016
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it