sabato 24.06.2017
caricamento meteo
Sections

Bologna: “Progetto Meloncello” tra disagio psichico, agricoltura e inclusione

Coniugare la sostenibilità ambientale e l’inclusione sociale e lavorativa delle persone con disagio psichico. È il senso del “Progetto Meloncello”, sottoscritto a Bologna e che coinvolge diversi soggetti impegnati nel welfare

Siglata ufficialmente a Bologna la convenzione per il “Progetto Meloncello”, grazie alla quale Asp Città di Bologna metterà a disposizione per fini sociali un podere di sua proprietà sui primi colli bolognesi, per la realizzazione di un progetto che vedrà coinvolti Auser Volontariato Bologna, l’associazione Il ventaglio di Orav, l’Azienda Usl di Bologna, il quartiere Porto-Saragozza, la cooperativa Piazza Grande e l’Azienda agricola Piazza Martino.

In programma una serie di azioni che uniscono e valorizzano le specificità dei partner coinvolti: da Auser e Orav, associazioni da tempo impegnate in un comune progetto a sostegno delle persone con disagio psichico, alla cooperativa Piazza Grande che si occupa di persone senza dimora, all’Azienda agricola Piazza Martino, che si occupa di altro-consumo.

Ma l’idea è quella di coinvolgere anche i cittadini della zona che desiderano avere un orto e si potranno rendere disponibili a partecipare a questa innovativa esperienza.

“Il progetto si inserisce nell’ambito di una collaborazione consolidata tra Dipartimento di salute mentale, Auser Bologna e Orav, che vede l’impegno dei volontari Auser, accanto a quelli di Orav, nell’affiancamento dei tirocinanti con disagio psichiatrico durante le loro attività, che spaziano dall’apicoltura, all’agricoltura solidale, ai mercatini di vendita dei prodotti, ma anche, occasionalmente, alla piccola manutenzione del verde”,  racconta Alfonso Ciacco , tesoriere e amministratore di sostegno del Ventaglio di Orav.

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 28/04/2017 — ultima modifica 28/04/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it