sabato 22.07.2017
caricamento meteo
Sections

Accoglienza richiedenti asilo, i dati del Rapporto Sprar 2016

Sono oltre 34.000 i migranti accolti lo scorso anno in Italia. Di questi, circa tremila sono i minori non accompagnati. Il progetto Sprar del Comune di Bologna lo scorso anno ha accolto 253 persone

I beneficiari dello Sprar (Sistema di protezione richiedenti asilo e rifugiati), accolti grazie ai progetti finanziati dal Fondo nazionale per le politiche e i servizi dell’asilo (Fnpsa), nel 2016 sono stati complessivamente 34.528. Esclusi i migranti che sono transitati in più progetti, il numero effettivo è 34.039.

Tra questi sono in aumento le donne: 4.554, pari al 13,4% del totale effettivo, percentuale che nel 2015 era al 12%.  E' aumentato anche il numero dei minori non accompagnati accolti, 2.898 rispetto ai 977 nel 2015, grazie all'ampliamento dei progetti di accoglienza, 35 in più quelli attivati nel 2016. Nigeria (16,4%), Gambia (12,9%), Pakistan (11,7%), Mali (9,3%), Afghanistan (8,7%) e Senegal (6,3%) sono i Paesi dai quali proviene la maggior parte dei beneficiari.

Lazio e Sicilia sono le due regioni con il maggior numero, oltre il 19%, di migranti beneficiari dello Sprar, seguite da Calabria (10%), Puglia (9,7%), Lombardia (6,2%), Emilia Romagna (5,4%), Piemonte (5,2%) e Campania (5,1%), mentre nelle altre regioni il numero delle persone accolte è al di sotto del 3,5 %.

E’ quanto emerge dal nuovo Atlante Sprar 2016 che, come ogni anno, ha fatto il punto non solo sui dati relativi alle persone in accoglienza, ai servizi offerti e alle strutture rese disponibili, ma anche sull’analisi delle circa 500 iniziative di successo dei progetti Sprar.

Il progetto territoriale Sprar del Comune di Bologna, ha complessivamente accolto nel 2016, 253 persone. Asp (Azienda di servizi alla persona) Città di Bologna, attraverso i servizi erogati dallo Sportello Protezioni Internazionali, effettua la presa in carico sociale dei richiedenti e beneficiari presenti sul territorio, supportandoli nelle azioni amministrative, nell’orientamento legale e nei percorsi di inserimento nel mondo del lavoro.

I dati relativi alla provenienza, l’età delle persone accolte, le strutture coinvolte per quanto riguarda il sitema adulti e i minori stranieri non accompagnati dell'area metropolitana bolognese, sono consultabili nelle infografiche di Asp.

(la foto fa parte della progetto “Integr-azione” realizzato all’interno dell’edizione 2017 di Bologna cares!, la campagna di comunicazione del Sistema di Protezione per Richiedenti asilo e Rifugiati (SPRAR) del Comune di Bologna, confluita poi in una mostra allestita nel cortile di Palazzo D’Accursio. Ph. Di A. Diallo: “Piazza Aldrovandi (Bologna): un richiedente asilo, volontariamente e gratuitamente, ripara le bici dei cittadini. Integrarsi è impegno, rispetto, aiuto e portare qualcosa di positivo per la comunità”)

Azioni sul documento
Pubblicato il 28/06/2017 — ultima modifica 28/06/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it