sabato 21.07.2018
caricamento meteo
Sections

Sport e disabilità: Outdoor 365, decine di itinerari ciclabili

Il sostegno della Regione al progetto della Fondazione "Silvia Rinaldi". Oltre mille chilometri di piste in Appennino. Tante le opportunità per l'estate

Outdoor 365 è il nome del progetto della Fondazione ‘Silvia Rinaldi’ per lo Sport all’aria aperta, con il quale si intende rendere accessibili diverse discipline, dallo sci alla mountain bike, anche a persone con disabilità. Grazie al sostegno della Regione Emilia-Romagna, la Fondazione Vodafone Italia e la Fondazione Cariparma, dal 2017 la Fondazione per lo Sport Silvia Rinaldi realizza il progetto Outdoor 365, le cui attività invernali si sono svolte presso i comprensori del Monte Cimone (Mo) e Corno alle Scale (Bo).

In Regione, a Bologna, è stata presentata la declinazione estiva del progetto che vede, tra le varie, la realizzazione di decine di itinerari ciclabili offroad accessibili a tutti (complessivamente oltre un migliaio di chilometri), con un focus sulle persone con disabilità a bordo di handbike, mountain tandem e speciali carrozzine adattate, consultabili pubblicamente sul sito www.outdoor365.it. Il ventaglio di possibilità offerte costituisce il primo database di itinerari ciclabili accessibili in Italia.

Il progetto Outdoor 365 prevede anche un corso teorico-pratico per accompagnatori di persone disabili in mountain bike; le persone disabili, per ragioni di sicurezza, è opportuno che non si muovano da sole ed è quindi importante che abbiano al proprio fianco un accompagnatore preparato e in grado di supportarle in caso di necessità. Il corso è destinato a persone che, in modo volontario e non retribuito, si renderanno disponibili ad affiancare persone con disabilità sensoriali e fisiche nella pratica della mountain bike (handbike o tandem). La Fondazione ‘Silvia Rinaldi’ fungerà in seguito da snodo informativo tra chi cerca un accompagnatore (associazioni sportive o privati) e i nuovi volontari formati a dovere. Maggiori informazioni alla pagina: www.fondazioneperlosport.com/corso-mtb

Di recente è stata inoltre siglata una convenzione con l’azienda OttoBock Italia per la fornitura di una handbike offroad che potrà essere prenotata, da chi lo desidera, per fare l’esperienza di un giro fuoristrada, con l’opportuna attrezzatura, nel corso dell’estate 2018. Il servizio offerto dalla Fondazione per lo Sport ‘Silvia Rinaldi’, che garantirà anche la presenza di un accompagnatore adeguatamente formato, permetterà a un numero crescente di persone con disabilità di entrare in contatto con il mondo della bicicletta da montagna, in compagnia di familiari e amici.

Il progetto Outdoor 365 rientra anche in un programma internazionale che mette in rete progetti legati a sport e disabilità. Si è svolto nel mese di febbraio 2018 a Girona (Spagna) il primo meeting internazionale del progetto “We bike together – training and trail mapping in Europe”, coordinato dalla stessa Fondazione per lo Sport ‘Silvia Rinaldi’, a cui hanno aderito importanti partner provenienti dalla Spagna (Play and Train), Portogallo (Municipalità di Agueda) e Bulgaria (NSA – Accademia nazionale dello sport). Obiettivo del progetto è la condivisione di un metodo di lavoro e la realizzazione di linee guida condivise a livello europeo per l’ideazione e realizzazione di itinerari ciclabili offroad che siano aperti a tutti, anche alle persone disabili. Il sito www.outdoor365.it diventerà il portale su cui verranno divulgati i risultati di questo progetto.

La Fondazione per lo Sport Silvia Rinaldi

La Fondazione per lo Sport Silvia Rinaldi Onlus è un ente filantropico di diritto privato, costituito nel 2006 sull’esperienza in ambito sportivo paralimpico dei fondatori, che persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale, proponendo progetti e idee per valorizzare l’efficacia dello sport nella promozione del benessere e dell’inclusione sociale. Come strumento per promuovere la salute, la socialità e la riabilitazione psicofisica, lo sport è in grado di influenzare ogni altro movimento sociale e rappresenta una chiave d’accesso privilegiata per affrontare problemi relazionali, soprattutto dei più giovani. FSSR realizza progetti che favoriscano la pratica dello sport dilettantistico da parte di persone con disabilità e di coloro a rischio di devianza o in situazione di disagio sociale. I fondatori promotori, fra cui la Presidente Silvia Parente, campionessa paralimpica plurimedagliata, sono stati insigniti dell’Onorificenza al Merito della Repubblica Italiana, conferita con Decreto del Presidente della Repubblica, per meriti sportivi e del riconoscimento d’onore conferito dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano, Fondazione Giulio Onesti Accademia Olimpica Nazionale Italiana. Lorenzo Migliari e Silvia Parente sono stati insigniti del Collare d’Oro per meriti sportivi, conferito dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Azioni sul documento
Pubblicato il 11/05/2018 — ultima modifica 11/05/2018
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it