Mille case per Bologna: un maxi piano sociale da 61 milioni di euro

Nuovi appartamenti, sblocco dei cantieri e ristrutturazione delle case sfitte: il programma di Comune e Acer per far fronte alla domanda di alloggi per giovani, famiglie, anziani e studenti fuori sede

Mille case nei prossimi due anni: con un investimento pari a 61 milioni di euro in totale, il Comune di Bologna, insieme ad Acer, ha varato un grande piano sociale per far fronte alla domanda di alloggi per giovani, famiglie, anziani e studenti fuori sede che non trovano collocazione nonostante rientrino nelle graduatorie degli studentati.

La giunta ha approvato un protocollo d’intesa di durata biennale con Acer per promuovere un programma straordinario di interventi di ristrutturazione e di nuova realizzazione di immobili a uso residenziale di proprietà del Comune e di Acer, da assegnare a canoni sociali e agevolati.

Il piano mette a sistema una serie di interventi con l’obiettivo di fornire una risposta concreta al fabbisogno abitativo: saranno realizzati nuovi appartamenti, saranno sbloccati cantieri oggi fermi e, accanto al consueto programma di recupero e sviluppo di alloggi di edilizia residenziale pubblica (Erp) che Acer ristruttura e assegna ogni anno (in media 300 appartamenti), verrà attuato un piano di ristrutturazione di case attualmente sfitte che saranno così riassegnate. 

Il protocollo ha dunque durata biennale: entro questo periodo il Comune e Acer si impegnano a dare piena attuazione alle manutenzioni e alle assegnazioni degli alloggi Erp oggi inutilizzati perché da ripristinare. Per quanto riguarda le nuove realizzazioni, entro il prossimo biennio l’impegno è di sviluppare la progettazione definitiva ed esecutiva e ad avviare i lavori di ristrutturazione previsti. Al protocollo seguiranno specifici accordi operativi.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/03/28 15:18:14 GMT+2 ultima modifica 2019-03-28T15:18:14+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina