martedì 21.11.2017
caricamento meteo
Sections

Servizio Civile

Avviso DGSCN 27/7/2017- copertura posti di scnazionale

interessati i giovani idonei non selezionati e gli enti con progetti dove non sono stati coperti tutti i posti disponibili

Il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale (di seguito DGSCN) ha pubblicato l'avviso 27/7/2017 "Comunicazione agli Enti e ai candidati del Servizio Civile Nazionale: posti non coperti rispetto a quelli previsti dai Bandi pubblicati il 24/05/2017", per consentire la copertura dei posti rimasti privi di giovani, per mancanza di domande oppure per rinunce o esclusioni durante le procedure di selezione. In primis, laddove possibile, dovranno essere consultati gli idonei non selezionati su sedi diverse dello stesso progetto che presenta posti scoperti ovvero gli idonei non selezionati su sedi di altri progetti dello stesso ente con posti scoperti.

A seguire gli idonei non selezionati di altri progetti (*), a titolarità di enti diversi da quelli con posti scoperti. Negli allegati, suddivisi tra progetti di enti regionali e progetti di enti nazionali da realizzare in Emilia-Romagna, si riporta l'elenco pubblicato dal DGSCN, in parte integrato con l'indicazione dei riferimenti a comuni e province dove si realizzano i progetti richiamati e aggiornato a seguito degli esiti di alcune selezioni e di eventuali rinunce presentate da idonei selezionati (al riguardo è da precisare che l'elenco dei posti disponibili è in continuo aggiornamento con le selezioni in corso di effettuazione).

Anche se l'avviso DGSCN in questione risulta generico è opportuno che le procedure attivate per la copertura dei posti disponibili, coinvolgendo gli idonei non selezionati di altri progetti (*), siano realizzate nel pieno rispetto dei principi di  trasparenza, semplificazione, pubblicità, parità di trattamento e divieto di discriminazione, propri di una selezione pubblica e in particolare del servizio civile (per definizione esperienza di cittadinanza attiva), a cominciare dall'informativa che deve raggiungere tutti gli idonei non selezionati (*). Gli enti interessati renderanno disponibile nel proprio sito internet la sintesi del/i progetto/i interessato/i e indicheranno il termine entro il quale dovranno pervenire, all'indirizzo di posta elettronica ordinario che verrà riportato, le disponibilità degli idonei non selezionati (*) di altri progetti/enti e copia della domanda di partecipazione (ovvero l'indicazione dei riferimenti dell'ente in possesso della domanda); il predetto termine, in prima istanza, è da individuare, se possibile, in modo da consentire ai subentranti di essere avviati contestualmente all'inizio del progetto (è consigliabile dare atto nel sito di tale motivazione), mentre successivamente, qualora permangano posti disponibili, si indicherà/anno ulteriore/i termine/i nel rispetto delle tempistiche previste nel secondo alinea che segue.
Il colloquio attitudinale da realizzare, anche nell'interesse dei giovani (che dopo l'approfondimento potrebbero ritirare la propria disponibilità), non costituisce una nuova selezione, ma un aggiornamento della selezione già effettuata, pertanto è opportuno, per i motivi detti sopra, che vengano seguiti gli stessi criteri indicati nella voce 18 del progetto approvato. Al termine della procedura sopra descritta la/e persona/e individuata/e per coprire il/i posto/i disponibile/i dovrà/anno presentare l’accettazione al subentro nella nuova sede e contestualmente la rinuncia alla posizione di idonea non selezionata nella precedente graduatoria.

Da ultimo si ricorda che, come previsto dall'avviso DGSCN, "le assegnazioni dei candidati già idonei non selezionati in altra graduatoria sono disposte in relazione ai tempi delle segnalazioni da parte degli enti:
- contestualmente alla data di inizio delle attività progettuali per le richieste degli enti pervenute almeno dieci giorni prima della predetta data;
- entro 90 giorni dalla data di inizio delle attività progettuali per le richieste degli enti pervenute al massimo entro gli 80 giorni dall’avvio del progetto."

 

 (*) che nella domanda – allegato 2 al Bando –  abbiano dichiarato la disponibilità ad "essere assegnati a qualsiasi altro progetto di servizio civile contenuto nel presente bando presentato dallo stesso ente o da altro ente nell’ambito della stessa regione che abbia, al termine delle procedure selettive, posti disponibili o che si siano resi successivamente disponibili al termine delle procedure selettive, a seguito di rinuncia o impedimento da parte dei volontari già avviati al servizio"

< archiviato sotto: >
Azioni sul documento
Pubblicato il 18/08/2017 — ultima modifica 17/10/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it