mercoledì 24.01.2018
caricamento meteo
Sections

Terzo settore

Osservatorio regionale del volontariato

Le funzioni, i componenti e i recapiti dell'Osservatorio

Istituzione e compiti 

L'Osservatorio regionale del volontariato è istituito ai sensi dell'art. 22 della L.R. n. 12 del 2005 e rimane in carica quanto la Conferenza regionale del terzo settore di cui all’art. 35 della L.R. n. 3 del 1999.

L’Osservatorio regionale del volontariato è Sezione speciale della Conferenza regionale del terzo Settore e assolve le seguenti funzioni:

a) analizzare le necessità del territorio e le priorità di intervento;

b) favorire la conoscenza e la circolazione di esperienze, raccogliere dati, documenti e testimonianze riguardanti le attività di volontariato;

c) promuovere direttamente o in collaborazione con gli enti locali e con le organizzazioni di volontariato, iniziative di studio e di ricerca ai fini della promozione e dello sviluppo delle attività di volontariato;

d) adottare iniziative di proposta, di impulso, di sensibilizzazione e di verifica in materia di volontariato;

e) assicurare il rapporto e il confronto con i Comitati paritetici provinciali e con il Comitato di gestione del fondo speciale per il volontariato, fornendo indicazioni e suggerimenti per la loro attività;

f) supportare la Conferenza regionale del terzo settore nell'individuazione delle problematiche di rilievo da sottoporre all'attenzione della Conferenza regionale del volontariato e alla discussione a livello provinciale.

L’Osservatorio, come parte integrante della Conferenza del terzo settore, riporta ad essa tutte le azioni di verifica e valutazione effettuate, nonché tutte le iniziative di proposta, impulso e sensibilizzazione adottate, per una disamina in sede di Conferenza stessa ed eventualmente al fine di inoltrarle agli enti ed istituzioni competenti.

 L’Osservatorio presenta alla Conferenza regionale del volontariato una relazione sulle attività svolte.

Composizione

L’osservatorio attualmente in carica si è insediato il 4 maggio 2011 ed è composto da 16 rappresentanti delle organizzazioni di volontariato, di cui:

  • 9 designati, uno per ogni provincia, dai Comitati paritetici di cui all'art. 23 della L.R. 12/2005

Nokam Togue Gilbert (Bologna), Stara Rita Lidia (Ferrara), Ronconi Renzo (Forlì-Cesena), Bandieri Mariarosa (Modena), Pasini Roberto (Parma), Groppi Laura (Piacenza), Savelli Aristide (Ravenna), Micucci Pietro (Reggio Emilia), Mussoni Werther (Rimini); 

  • 3 designati dalla Conferenza regionale del terzo settore

Tieghi Andrea, Cattoi Giuseppe, Di Giangirolamo Franco;

  • 4 nominati quali componenti del Comitato di gestione del fondo speciale per il volontariato

Fermi Maria Valentina, Bonaldo Alessio, Bottazzi Luigi, Wesam Abdel Fattah


Per assicurare il rapporto e il confronto con il Comitato di gestione, fornendo indicazioni e suggerimenti per l’attività, ai lavori dell’osservatorio partecipano di norma, in qualità di invitati:

Marzocchi Teresa (Regione), Barigazzi Giuliano (Enti locali), Stellati Maria Antonietta (Fondazioni), Stefani Pierluigi (Centri di servizio).

Portavoce dell'Osservatorio è la signora Groppi Laura.

Ai lavori dell’osservatorio partecipa altresì un funzionario della Regione Emilia-Romagna con funzioni di segretario permanente. 

Ai lavori dell’Osservatorio possono essere invitati tutti coloro che si ritenga utile ammettere alla trattazione degli argomenti posti all'ordine del giorno.


Contatti 

Forum terzo settore Emilia-Romagna
via Riva Reno 75/3 - 40121 Bologna
tel. 051/2960923 fax 051/2916836
info@terzosettoreemiliaromagna.it

Azioni sul documento
Pubblicato il 10/03/2011 — ultima modifica 13/01/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it