Terzo settore

Osservatorio regionale del Terzo settore (ORTS)

Ruolo e compiti

L’Osservatorio regionale del Terzo settore (ORTS) è stato istituito con L.R. n. 20/2017 quale sezione speciale della Conferenza regionale del Terzo settore (CRTS) ed assolve alle seguenti funzioni:

  • Analizzare e valutare le necessità del territorio e le priorità di intervento, anche attraverso un confronto attento con le realtà associative di base
  • Favorire la conoscenza e la circolazione di esperienze trasversali al Terzo settore, nonché raccogliere dati, documenti e testimonianze riguardanti le attività dello stesso Terzo settore
  • Proporre alla Conferenza del Terzo settore, con particolare riferimento alle organizzazioni di volontariato e alle associazioni di promozione sociale iscritte nei registri, iniziative di studio e di ricerca ai fini della promozione e dello sviluppo delle attività di volontariato e di promozione sociale nel contesto del Terzo settore, anche in collaborazione con gli enti locali
  • Adottare iniziative di proposta, di impulso, di sensibilizzazione, di monitoraggio e di verifica in materia di Terzo settore

Composizione

L'Osservatorio regionale è composto da 15 rappresentanti delle organizzazioni di volontariato e delle associazioni di promozione sociale, di cui:

  • 3 rappresentanti delle organizzazioni di volontariato a rilevanza regionale iscritte
  • 3 rappresentanti delle associazioni di promozione sociale a rilevanza regionale iscritte
  • 4 rappresentanti delle organizzazioni di volontariato a rilevanza locale iscritte
  • 4 rappresentanti delle associazioni di promozione sociale a rilevanza locale iscritte
  • 1 rappresentante del Coordinamento regionale dei Centri di servizio per il volontariato

Il Portavoce del Forum Terzo Settore Emilia Romagna è invitato permanete alle sedute dell’Osservatorio.

I rappresentanti delle organizzazioni e associazioni a rilevanza regionale sono designati dalla Conferenza regionale del Terzo settore.

I rappresentanti delle organizzazioni di volontariato e delle associazioni di promozione sociale a rilevanza locale sono designati in assemblee territoriali di ambito collegiale convocate dalla Conferenza regionale del Terzo settore in collaborazione con i soggetti di rappresentanza unitaria costituiti in ambito territoriale provinciale e i Centri di servizio per il volontariato competenti per territorio.

Il rappresentante del Coordinamento regionale dei Centri di servizio per il volontariato è designato dallo stesso Coordinamento.

Membri

Cassanelli Fabio (AGESCI), Morleo Monica (ENDAS), Claysset Manuela (UISP), Arnone Andrea (ANTEAS), Bonini Giorgio (Porte Aperte-FIOSPD), Faggioli Mirko (AIAS Bologna), Caggiati Eugenio e Carvin Roberto (ambito Piacenza e Parma), Sigillino Silviana e Zini Angela (ambito Reggio Emilia e Modena), Gardenghi Giuseppe e Ferrari Stefano (ambito Bologna e Ferrara), Neri Viviana e Grifoni Jonny (ambito Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini), De Vitis Maurizio (Coordinamento CSV).

Invitato permanente Amico Federico Alessandro, in qualità di Portavoce del Forum Terzo Settore Emilia Romagna.

Le funzioni di Portavoce dell’Osservatorio è affidata a Claysset Manuela con il compito di coordinarne i lavori e mantenere i rapporti interni alla Conferenza regionale del Terzo settore e con gli altri enti e istituzioni.

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/11/27 14:36:00 GMT+1 ultima modifica 2020-01-20T15:45:38+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina