Servizio Civile

Bando SCU 2023: prorogato termine domanda entro il 22 febbraio 2024

la domanda potrà essere presentata entro le ore 14:00 del 22/2/24. Oltre 2 mila posti disponibili in Emilia-Romagna.

Il Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale (DPGSCU) di Roma ha pubblicato il bando di servizio universale 2023 ed ha prorogato il termine per la presentazione delle domande da parte delle/dei giovani interessate/i alle

ore 14.00 di giovedì 22 febbraio 2024.

mande da parte delle/dei giovani interessate/i è fissato alle ore 14.00 di giovedì 15 febbraio 2024.

Il bando prevede la selezione di 52.236 giovani, dei quali 2.283 in Emilia-Romagna (finanziati il 60,9% dei posti richiesti), da impegnare in progetti che si realizzeranno tra il 2024 e il 2025 in Italia e all’estero; i posti sono così suddivisi:

- 51.132 giovani saranno avviati in 2.023 progetti, afferenti a 328 programmi di intervento, da realizzarsi in Italia (Allegato 1);

- 1.104 giovani saranno avviati in 160 progetti, afferenti a 30 programmi di intervento, da realizzarsi all’estero (Allegato 2).

La distribuzione provinciale dei posti in regione: Bologna 620; Ferrara 50; Forlì-Cesena 280; Modena 257; Parma 255; Piacenza 112; Ravenna 120; Reggio Emilia 343; Rimini 246.

I progetti hanno una durata tra 8 e 12 mesi, con un orario di servizio pari a 25 ore settimanali oppure con un monte ore annuo che varia, in maniera commisurata, tra le 1.145 ore per i progetti di 12 mesi e le 765 ore per i progetti di 8 mesi, articolato su cinque o sei giorni a settimana.

Alcuni progetti hanno una riserva di posti dedicati ai giovani con minori opportunità (giovani con disabilità; giovani con bassa scolarizzazione; giovani con difficoltà economiche; giovani care leavers; giovani con temporanea fragilità personale e sociale). Se viene presentata la domanda per un progetto che preveda una riserva di posti per giovani con minori opportunità, al momento dell'avvio si dovrà presentare adeguata documentazione che attesti l'appartenenza alla categoria per la quale è prevista la riserva, pena l'esclusione dal bando.

Per avere l'elenco dei progetti di SCU in Italia e all'Estero occorre utilizzare i motori di ricerca "Scegli il tuo progetto in Italia" o "Scegli il tuo progetto all'Estero", disponibili nella pagina dedicata del sito internet del DPGSCU: cliccando soltanto il tasto CERCA , senza effettuare una scelta negli altri campi proposti, si ottiene l’elenco completo di tutti i progetti; per effettuare, invece, una ricerca mirata di un progetto è possibile selezionare i valori delle voci che interessano. Nella pagina di dettaglio del progetto viene visualizzato anche il numero delle domande pervenute per quella sede; questo dato è aggiornato al giorno precedente la visualizzazione.

Dopo aver selezionato il progetto d’interesse, occorre consultare la home page del sito dell’ente che presenta il progetto, dove è pubblicata la scheda contenente gli elementi essenziali del progetto.

Si ricorda che i giovani che hanno già svolto il servizio civile nazionale o universale non possono presentare domanda di partecipazione, fermo restando quanto indicato all’articolo 3 del bando.

Gli aspiranti operatori volontari dovranno presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma Domanda on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it, dove sono disponibili una guidacon tutte le informazioni per la compilazione e la presentazione della domanda tramite DOL.

Per accedere ai servizi di compilazione e presentazione domanda sulla piattaforma DOL occorre che il candidato sia riconosciuto dal sistema:

1 - I cittadini italiani residenti in Italia o all’estero possono accedervi esclusivamente con SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale. Sul sito dell’Agenzia per l’Italia Digitale www.agid.gov.it/it/piattaforme/spid sono disponibili tutte le informazioni su cosa sia lo SPID, quali servizi offre e come si richiede. Per la Domanda On-Line di Servizio civile occorrono credenziali SPID di livello di sicurezza 2.

2 - I cittadini di Paesi appartenenti all’Unione europea e gli stranieri regolarmente soggiornanti in Italia, se non avessero la disponibilità di acquisire lo SPID, potranno accedere ai servizi della piattaforma DOL attraverso apposite credenziali da richiedere al DPGSCU, secondo una procedura disponibile sulla home page della piattaforma stessa.

Anche quest’anno, per facilitare la partecipazione dei giovani e, più in generale, per avvicinarli al mondo del servizio civile, è disponibile il sito dedicato https://scelgoilserviziocivile.gov.it/ che potrà meglio orientarli tra le tante informazioni e aiutarli a compiere la scelta migliore.

Nel sito del DPGSCU sono presenti utili collegamenti, per consultare il testo del bando, oltre a tutti gli allegati richiamati nello bando stesso.

Risposte alle domande più frequenti nelle FAQ.

Per avere informazioni su tutti i progetti presenti nel territorio regionale dell'Emilia-Romagna e per quelli all'estero, proposti da Enti emiliano-romagnoli, consigliamo di prendere contatto con il Coordinamento provinciale degli Enti di Servizio Civile (Co.Pr.E.S.C.) della tua provincia e partecipare alle iniziative di presentazione dei progetti da loro organizzate.

Azioni sul documento

ultima modifica 2024-02-14T17:13:01+01:00 scaduto
Questa pagina ti è stata utile?

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina