sabato 24.06.2017
caricamento meteo
Sections

ASP Aziende pubbliche di servizi alla persona


Cosa fa la Regione

Le Aziende pubbliche di servizi alla persona (Asp) rappresentano un soggetto innovativo di grande rilevanza nell'ambito dei soggetti pubblici produttori ed erogatori di servizi socio-sanitari, nascendo dalla trasformazione delle Ipab a norma della Legge Regionale 2/2003. La scelta di trasformare le Ipab in Asp, punta a fornire un assetto più strutturato e funzionale alla componente pubblica del sistema di produzione ed erogazione dei servizi per le persone in ogni fascia d’età, nell’ottica della più ampia integrazione socio-sanitaria.

Le Asp permettono una gestione unitaria e una qualificazione dei servizi grazie al superamento della frammentarietà degli interventi e allo sviluppo dell’integrazione con gli altri soggetti e servizi che costituiscono il welfare di comunità. Le Asp si caratterizzano infatti come aziende multiservizi per garantire maggiore economicità e miglioramento della qualità degli interventi attraverso la riorganizzazione, in tutto il territorio regionale, dell’offerta pubblica di servizi che, con gli altri soggetti pubblici e privati, costituirà la rete integrata dei servizi territoriali.

In campo sociale e socio-sanitario l’innovazione riguarda l’organizzazione dei servizi che deve essere volta ad assicurare un ruolo centrale alla persona ed alla sua famiglia nella definizione dei progetti di sostegno rispondendo a bisogni complessi e “multidimensionali”. A tal fine sarà indispensabile uno sviluppo delle professionalità, la collaborazione tra professionalità diverse, la qualificazione del sistema dell’accesso mediante l’utilizzo di sistemi integrati e principalmente grazie alla realizzazione di un sistema di rapporti con i fornitori di servizi basato sull’accreditamento.

La costituzione delle Asp contribuisce a sostenere questo disegno chiarendo il ruolo della componente pubblica nella realizzazione dei servizi sociali e socio-sanitari. In questa prospettiva un elemento decisivo di innovazione, da ampliare e consolidare, riguarda la valorizzazione delle risorse attive della realtà sociale e del terzo settore, il loro coinvolgimento nella pianificazione, attuazione e monitoraggio degli interventi.

 

Natura giuridica e ordinamento contabile delle Asp

Ai sensi della legge regionale 2/2003 le Asp sono aziende di diritto pubblico, dotate di personalità giuridica, di autonomia statutaria, gestionale, patrimoniale, contabile e finanziaria e non hanno fini di lucro. Tali Aziende svolgono la propria attività secondo criteri di efficienza, efficacia ed economicità, nel rispetto del pareggio di bilancio da perseguirsi attraverso l’equilibrio fra costi e ricavi.
Si caratterizzano come aziende dei Comuni, singoli o associati in un ambito territoriale definito, distrettuale o subdistrettuale, nell'ambito di un sistema regolamentato e coordinato a livello regionale per garantire omogeneità di accesso e di qualità dei servizi a tutti i cittadini dell´Emilia-Romagna.

La Regione governa il processo di aziendalizzazione: costituisce le nuove Aziende, ne approva gli statuti, promuove la predisposizione di strumenti per la valorizzazione dei patrimoni immobiliari e ne regolamenta il sistema informativo-contabile.

La Regione esercita, inoltre, funzioni di monitoraggio e di controllo generale sui risultati di gestione del sistema delle Aziende. Queste ultime, a tal fine, trasmettono annualmente alla Regione ed ai Comuni, singoli o associati, una relazione sull’andamento della gestione economica e finanziaria e sui risultati conseguiti, anche in riferimento agli obiettivi della programmazione regionale e locale.

Le Asp devono adottare un sistema di contabilità economico-patrimoniale in linea con quanto definito dallo schema tipo di Regolamento di contabilità approvato con DGR 12 marzo 2007 n. 279. La Regione Emilia-Romagna ha inoltre predisposto un manuale operativo, che tratta dei criteri di valutazione delle poste del Bilancio d’esercizio e si propone quale strumento teorico ed operativo propedeutico alla comprensione delle problematiche valutative che si presentano sia in ambito gestionale che in sede di redazione del bilancio d'esercizio.

La Regione Emilia-Romagna, come già è avvenuto con la definizione dello schema tipo di Regolamento di contabilità e con la pubblicazione del Manuale operativo su bilancio di esercizio, offre alle Asp un supporto tecnico-contabile alla fase di avvio del nuovo sistema di contabilità economico-patrimoniale.A tal fine la Regione ha formalmente istituito, con Determinazione del direttore generale Sanità e politiche sociali n. 16418 del 12.12.07, uno specifico gruppo di lavoro composto da personale qualificato e supportato da un esperto di sistemi informativo-contabili degli Enti pubblici non-profit che provvede, tra l´altro, alla raccolta dei quesiti di natura contabile, connessi anche alla redazione dei futuri Regolamenti di Contabilità e delle procedure Inventari.

A chi rivolgersi

Processo di trasformazione delle Ipab (Istituzioni pubbliche di Assistenza e Beneficenza) e costituzione delle ASP (Aziende pubbliche di servizi alla persona)
Direzione generale cura della persona, salute e welfare
Servizio amministrazione del servizio sanitario regionale, sociale e socio-sanitario
Grazia Felicori
viale Aldo Moro, 21
40127 Bologna
tel. 051.527.7235
fax 051.527.7052
gfelicori@regione.emilia-romagna.it

Aspetti contabili delle ASP
Paola Cassani
viale Aldo Moro, 21
40127 Bologna
tel. 051.527.7462
fax 051.527.7067
pcassani@regione.emilia-romagna.it

 

Per sottoporre quesiti di natura contabile è possibile contattare il coordinatore del gruppo di lavoro regionale:
Paola Cassani
Direzione generale cura della persona, salute e welfare
Servizio amministrazione del servizio sanitario regionale, sociale e socio-sanitario
viale Aldo Moro, 21
40127 Bologna
tel. 051.527.7462
pcassani@regione.emilia-romagna.it

Le domande pervenute verranno inserite nella lista delle Faq consultabile da tutti gli interessati, attraverso il link in fondo alla pagina.

Norme e atti

Iniziative particolari

Pubblicazioni

Su questo argomento vedi anche...

Azioni sul documento
Pubblicato il 03/03/2014 — ultima modifica 24/03/2016
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it