mercoledì 22.10.2014
caricamento meteo
Sections

Servizio Civile

E-R | Sociale |

Dopo la sospensione dell'obbligo di leva dal 2005 e il congedo dell'ultimo obiettore di coscienza in servizio civile alternativo, è possibile svolgere servizio civile su base volontaria, in Italia o all'estero, grazie alla legge 64 del 2001. Possono partecipare al servizio civile nazionale i giovani italiani dai 18 ai 28 anni compiuti. Il 16/12/2013, a seguito dell'ordinanza 14219/2013 del Tribunale di Milano, il Dipartimentimento della gioventù e del servizio civile nazionale ha riaperto i bandi 2013, consentendo per la prima volta la presentazione della domanda di partecipazione ad alcune categorie di giovani non aventi la cittadinanza italiana.


Cosa fa la Regione

 

La Regione, con la legge regionale 20/2003, ha istituito il servizio civile regionale e ha definito le modalità per lo sviluppo e la valorizzazione dell'esperienza di servizio civile nazionale, all'estero e di servizio civile regionale. 

In base alla l.r. 20/2003 possono svolgere il servizio civile regionale, senza distinzione di sesso o di appartenenza culturale o religiosa, di ceto, di residenza o di cittadinanza:

  • giovani tra i 15 ed i 18 anni, nell'ambito dei progetti d'impiego predisposti ed attuati dagli Enti di servizio civile, con modalità di svolgimento, attestazione e valorizzazione dell'esperienza adeguate e integrate nei percorsi scolastici e nell'obbligo formativo;
  • giovani tra i 18 ed i 29 anni;
  • adulti e anziani, in modo gratuito.

 

I giovani in servizio civile operano in diversi ambiti

  • assistenza, prevenzione, cura, riabilitazione, reinserimento sociale, promozione e tutela dei diritti sociali e di cittadinanza;
  • educazione e promozione culturale, educazione alla pratica sportiva;
  • protezione civile;
  • cooperazione allo sviluppo ed interventi di pacificazione fra i popoli;
  • difesa ecologica e tutela ed incremento del patrimonio forestale;
  • salvaguardia e fruizione del patrimonio artistico, monumentale ed ambientale.

La Regione, per lo svolgimento delle proprie funzioni, si avvale delle attività propositive e consultive della Consulta regionale per il servizio civile.

Inoltre per avvicinare ancor più il servizio civile al territorio e alle comunità locali sono stati istituiti i Coordinamenti provinciali degli Enti di Servizio civile (Co.Pr.E.S.C.).

A chi rivolgersi

Servizio Coordinamento politiche sociali e socio educative. Programmazione e sviluppo del sistema dei servizi

viale Aldo Moro 21 - 40127 Bologna
tel. 051 527 7021 - 7018 - 7338
fax 051 5277086   
serviziocivile@regione.emilia-romagna.it

Stefania Fabbri, Alessandra Boccafogli, Franca Mengoli

Per avere informazioni su come accedere al servizio, è possibile rivolgersi all'ufficio dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle 14, oppure si può chiamare il numero verde della Regione per il servizio civile 800 507705 presso l'ufficio Urp regionale.

In alternativa, è possibile rivolgersi ai Coordinamenti provinciali degli Enti di Servizio civile CO.PR.ES.C.:

Per approfondire

  • I rappresentanti eletti in Emilia-Romagna Sono chiamati a raccogliere le istanze e i contributi dei giovani impegnati nei progetti di servizio civile in Emilia-Romagna, per portarli all'interno della Consulta regionale del servizio civile e nelle Assemblee dei delegati nazionali, a sensibilizzare la comunità locale sull'esperienza di servizio civile, a promuovere la rappresentanza dei giovani nei percorsi formativi del servizio civile. Gli eletti sono ancora in carica

Le norme e gli atti in vigore

Modulistica

Iniziative particolari

  • Il Servizio è attivo Il bando speciale del servizio civile per le zone colpite dal sisma nella puntata di Vista da vicino dell' 11 novembre 2013
  • Servizio civile: una scelta che cambia la vita
  • Esserci è essere. Vista da vicino del 26 settembre 2011 Un anno che dura una vita: il Servizio civile. Sono tanti, sono motivati, sono entusiasti, sono invincibili. Sono i giovani volontari del Servizio civile, una esperienza unica, dedicata ai valori dello Stato, e spesa nell'arco di un anno ad occuparsi degli altri, nel campo assistenziale, educativo ambientale e culturale, uscendo da se stessi e scoprendo che più si dà, più si riceve. Un anno di formazione, per imparare a donare le proprie risorse al bene comune per tutti gli anni a venire. Sono appena usciti i bandi per il servizio civile 2011, con oltre 1000 posti disponibili in Emilia-Romagna. La scadenza di presentazione delle domande è il 21 ottobre 2011.
  • Il Servizio Civile per i giovani comunitari e stranieri (video)

Pubblicazioni

Link utili

Su questo argomento vedi anche...

Azioni sul documento
Pubblicato il 12/02/2014 — ultima modifica 16/08/2014
avvisi
 
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it