venerdì 09.12.2016
caricamento meteo
Sections
primopiano

Stanziati dalla Regione oltre 30 milioni di euro per sostenere le fasce sociali più deboli

Sono destinati ad abbattere le barriere architettoniche nelle abitazioni e nei condomini, ad aiutare gli indigenti nel pagamento dell'affitto e ad azioni per contrastare la povertà e l'esclusione. Gualmini: "Vogliamo consolidare una strategia di welfare e protezione sociale certa e priva di interruzioni, cosi come l'Emilia-Romagna da sempre ha fatto”.

Archivio primo piano
Notizie

Case della salute, integrazione tra servizi per andare incontro anche ai bisogni sociali dei cittadini

Approvate le nuove indicazioni regionali: più vicine ai cittadini, più integrazione tra professionisti della sanità e del sociale. L’assessore Venturi: “Lavoriamo perché le Case siano sempre più luoghi della comunità, dove si va incontro ai bisogni delle persone con risposte efficaci e innovative”

La solidarietà è… giovane: il 16 dicembre “Celebration day”

Venerdì 16 dicembre in Regione si festeggiano i giovani che in Emilia-Romagna hanno vissuto un’esperienza di solidarietà prendendo parte o al progetto “Giovani Protagonisti” della YoungERcard o al Servizio Civile Regionale

Emilia-Romagna, crescono richieste di asilo e persone con "protezione"

Pubblicato il Rapporto di Monitoraggio 2016, curato dalla Regione in collaborazione con l’associazione Asilo in Europa. La crescita è dovuta soprattutto agli invii disposti dal ministero degli interni a seguito della ripartizione in quote regionali

Bimbi al nido solo se vaccinati e servizi educativi più flessibili: adesso c’è la legge

L’Emilia-Romagna è la prima Regione italiana a rendere obbligatorie le vaccinazioni per accedere agli asili. La legge ridefinisce anche il sistema educativo integrato dei servizi per la prima infanzia, rendendoli diversificati e più vicini ai bisogni delle famiglie

AAA famiglie bolognesi cercansi per accogliere nel week end i minori soli

In partenza il progetto pilota “A casa mia” promosso dall’associazione di mediatrici interculturali Amiss con Asp e Comune di Bologna. Lo scopo è aiutare gli adolescenti senza genitori a crearsi una rete sociale per non sentirsi sperduti quando lasceranno le strutture a diciotto anni

Più risorse per disabili e anziani non autosufficienti: 471 milioni per il 2016

Anche per quest’anno le risorse per la non autosufficienza si confermano superiori al totale del Fondo nazionale, pari a 390 milioni di euro per tutte le Regioni. Ampliamento degli interventi anche a supporto dei famigliari e dei caregiver

"La riforma del Terzo Settore": il 13 seminario a Bologna

"La riforma del Terzo Settore" al centro del seminario promosso dal Centro servizi per il volontariato di Bologna e dal Forum Terzo Settore Emilia Romagna, in collaborazione con l'Università di Bologna. Martedì 13 appuntamento con Gian Paolo Crepaldi

Archivio notizie
Post it


 

Coop sociali, sull'affidamento di servizi una rivoluzione copernicana

Le nuove Linee guida regionali sull’affidamento di servizi alle cooperative sociali sono al centro di una serie di incontri che la Regione ha promosso nelle città. Si tratta di una rivoluzione copernica, in quanto promuovono un nuovo bilanciamento tra la dimensione sociale e quella della economicità

 

 

 

 


« dicembre 2016 »
dicembre
lumamegivesado
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031

Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it