Economia solidale

Economia solidale

La Regione Emilia-Romagna dà attuazione alla Legge regionale19/2014 “Norme per la promozione e il sostegno dell’Economia Solidale”, una legge frutto di una stesura collettiva e di un percorso partecipato.

Cosa fa la Regione

La Legge regionale n. 19 del 23 luglio 2014 "Norme per la promozione e il sostegno dell'Economia Solidale" promuove, in armonia con i principi e le finalità dello Statuto regionale, lo sviluppo civile, sociale ed economico della collettività.

La Regione Emilia-Romagna riconosce e sostiene l'Economia Solidale, quale modello sociale economico e culturale improntato a principi di eticità e giustizia, di equità e coesione sociale, di solidarietà e centralità della persona, di tutela del patrimonio naturale e legame con il territorio e quale strumento fondamentale per affrontare le situazioni di crisi economica, occupazionale e ambientale.

La Regione Emilia-Romagna riconosce nell'Economia Solidale un modello che:

  • promuove i beni comuni, assicurandone l'utilizzo collettivo e sostenibile a beneficio delle comunità e delle generazioni future;
  • difende i diritti fondamentali di ogni essere umano, in particolare quello di soddisfare i propri bisogni essenziali;
  • si fonda sul rispetto, la tutela e la valorizzazione delle risorse del pianeta;
  • è finalizzato al perseguimento del "benvivere" di tutti, basandosi sulla giustizia e sul rispetto delle persone;
  • si fonda sulle relazioni e su modelli collaborativi, sviluppandosi nelle reti;
  • promuove una trasformazione sociale finalizzata a una democratizzazione dell'economia;
  • regola e limita il ruolo dei meccanismi di mercato, ove questi compromettano o mettano a rischio la sostenibilità sociale ed ecologica del sistema economico;
  • promuove e tutela il lavoro, le conoscenze, le competenze e le abilità che da esso derivano.

Gli Organismi previsti per dare attuazione alla L.R.19/2014 sono:

Il Forum regionale dell’economia solidale riunisce i soggetti dell’economia solidale presenti in Regione. Per la partecipazione, i soggetti interessati possono avanzare candidatura utilizzando il modulo facsimile di domanda da inviare preferibilmente tramite PEC a: politichesociali@postacert.regione.emilia-romagna.it

In alternativa è possibile utilizzare la casella di posta:
economiasolidale@regione.emilia-romagna.it

Con cadenza biennale, la Giunta presenta all'Assemblea legislativa una relazione sullo stato d'attuazione della legge e sui risultati ottenuti.

Nel 2019 è stato costituito, su proposta del gruppo di lavoro tematico “Finanza etica e mutualistica e Sistemi scambi non monetari - FEMS”, uno specifico Fondo regionale destinato alle realtà di economia solidale per l’abbattimento degli interessi passivi sui prestiti concessi alle attività di economia solidale.

La legge ha previsto anche la realizzazioine di un portale web dedicato alla messa in rete e alla divulgazione delle informazioni e dei dati relativi all'Economia Solidale.

    A chi rivolgersi

    Area Programmazione sociale, integrazione e inclusione, contrasto alle povertà
    Settore Politiche sociali, di inclusione e pari opportunità
    viale Aldo Moro 21 - 40127 Bologna

    Antonella Ferrandino
    0515277504
    economiasolidale@regione.emilia-romagna.it
    politichesociali@postacert.regione.emilia-romagna.it

    Per approfondire

    Norme e atti

    Moduli

    Pubblicazioni

    Link utili

    Azioni sul documento

    pubblicato il 2022/07/14 08:38:00 GMT+1 ultima modifica 2022-10-25T13:26:26+01:00

    Valuta il sito

    Non hai trovato quello che cerchi ?

    Piè di pagina