L'immigrazione straniera in Emilia-Romagna

Pubblicata l’edizione 2021 del rapporto annuale, lo strumento che più di tutti consente la possibilità di approfondire informazioni e statistiche relative a molteplici aspetti del fenomeno

È disponibile la ventunesima edizione del Rapporto annuale dell’Osservatorio regionale sul fenomeno migratorio, che ribadisce come la conoscenza statistica sia un elemento fondamentale per impostare e realizzare politiche di integrazione efficaci ed inclusive nel quadro di una normativa regionale, la L.R 5/2004, che ha assunto il fenomeno migratorio come componente stabile e organica della comunità regionale e che si fonda sull’ottica di garantire pari opportunità per migranti e nativi.

Questo Rapporto, i cui dati sono aggiornati al 1 gennaio 2020, è lo strumento che più di tutti consente la possibilità di approfondire informazioni e statistiche relative a molteplici aspetti (demografia, condizione giuridica, cittadinanze, istruzione, lavoro, impresa, salute, sociale, ecc.) rivolgendosi in particolare a tutti coloro che a vario titolo sono impegnati nello studio, nel governo e nella gestione operativa della accoglienza e della integrazione dei migranti.

Esso consente altresì di meglio definire le tendenze predominanti che caratterizzano il fenomeno migratorio in Emilia-Romagna: da un lato una sempre più marcata tendenza alla stabilizzazione della popolazione straniera residente in termini demografici, economici e sociali, e dall’altro lato una stagnazione dei nuovi ingressi per motivi di lavoro ed invece una crescita, a partire dal 2013, di  richiedenti asilo e titolari protezione internazionale e umanitaria neo-arrivati nell’ambito di flussi non programmati; flussi che peraltro, nel corso dell’ultimo triennio, hanno registrato una drastica frenata.

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/08/03 10:31:00 GMT+1 ultima modifica 2021-08-03T10:45:39+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina