Le regole del gioco. Formazione ed esperienze a confronto su social media, videogiochi e adolescenza

Un percorso formativo dedicato agli operatori per orientarsi e conoscere il mondo delle piattaforme social e dei videogiochi organizzato da Azienda Usl della Romagna e Regione Emilia-Romagna. Gennaio-Aprile 2022

In questo momento la fascia degli adolescenti risulta tra le più colpite dalle misure adottate per il contenimento dell’epidemia da Covid, diversi studi dimostrano l’aumento di situazioni di ansia, stress, aggressività, isolamento e apatia tra gli adolescenti, per i quali è fondamentale la frequentazione dei pari in particolare per gli apprendimenti e l’esercizio delle competenze relazionali e sociali.

Anche quando non è evidente una sintomatologia così marcata, nei racconti dei ragazzi e delle ragazze è aumentato il senso di solitudine e incertezza per il futuro.

Considerata la complessità della situazione e le possibili ricadute a medio e lungo termine sono diversi gli interventi che si possono introdurre per prevenire e contrastare forme di disagio di diversa entità, avvalendosi dei mezzi tecnologici che consentono un contatto e una relazione a distanza.

Vi sono svariate e nuove piattaforme social (es. Discord - Twitch.Tv/Just chatting - Club House - Social Challenge su Instagram e TikTok - Mentimeter) con le quali gli adolescenti si interfacciano ma che rischiano di creare distanza con la realtà degli operatori che non sempre hanno una conoscenza approfondita di questi strumenti.

Come colmare questa distanza e queste lacune conoscitive?

La conoscenza di questi strumenti può rappresentare un'alternativa ulteriore di comunicazione, aggancio, relazione con gli adolescenti e promozione di un uso più consapevole e creativo che trova collocazione all’interno della cornice del Piano regionale della prevenzione dove si situano tutti quegli interventi di potenziamento dei fattori protettivi per la salute e il benessere psicofisico e di riduzione dei fattori di rischio che sono particolarmente cruciali per la crescita in età adolescenziale.

Tali azioni di prevenzione hanno forti connessioni con gli interventi volti al contrasto delle dipendenze di natura comportamentale quali il gioco d’azzardo patologico, le dipendenze da nuove tecnologie e la dipendenza, in particolare, da videogiochi.

Con questo percorso formativo s’intende quindi offrire uno spazio di approfondimento agli operatori sia dei servizi pubblici che privati anche coinvolgendo direttamente gli adolescenti, per conoscere le nuove piattaforme, il loro utilizzo e gestione: nei percorsi a distanza e in presenza, i linguaggi e le potenzialità creative e educative.

Destinatari sono gli operatori pubblici e privati dei servizi e degli interventi rivolti a adolescenti, educatori, insegnanti, bibliotecari, coinvolgendo anche l’area delle politiche giovanili, ragazzi e peer.

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/01/13 17:43:31 GMT+1 ultima modifica 2022-01-13T17:43:31+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina