Laboratori di abitanza: esperienze per una città solidale

Un’iniziativa nell’ambito del progetto multi-azione FAMI CASPER II con l’obiettivo di promuovere l’integrazione dei cittadini stranieri e la rigenerazione di uno spazio fisico. Iscrizioni entro il 28 giugno 2021

Sentirsi a casa, che si viva nella propria città o in un Paese diverso da quello d’origine, non è semplicemente essere ospiti in una casa che accoglie e ripara. È invece un senso di appartenenza ad uno spazio più grande – quello che ci circonda – che si riempie di significato grazie al vissuto di ciascuno e alle relazioni che si tessono con la comunità di quel dato territorio. È, in altri termini, ciò che chiamiamo “abitanza”: non il risiedere in un luogo ma stare in esso e viverlo – con tutte le sue contraddizioni, i conflitti, le opportunità e i legami – in uno scambio di dare e avere che può renderlo migliore.

È da questa riflessione che nascono allora i laboratori dedicati all’abitanza: iniziativa ideata dalla Regione Emilia-Romagna in collaborazione con i Comuni di Parma, Rimini e Ravenna, nell’ambito del progetto multi-azione FAMI CASPER II, con l’obiettivo di promuovere l’integrazione dei cittadini stranieri e la rigenerazione di uno spazio fisico, attraverso l'attivazione di percorsi partecipativi basati sulla metodologia del Community lab e sul coinvolgimento di associazioni di migranti, enti locali e Terzo settore.

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/06/15 10:13:00 GMT+2 ultima modifica 2021-06-15T10:15:10+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina