Intercultura

Parma, seminario “Mani aperte VS Porti chiusi”

L'appuntamento, il 21 ottobre, con il sociologo Stefano Bertoldi

Lunedì 21 ottobre 2019, l'Università di Parma ospita il seminario “Mani aperte VS Porti chiusi – Testimonianze e racconti dei soccorsi di SOS Mediterranée” con Stefano Bertoldi, sociologo, attivista e soccorritore che racconterà l'esperienza umana e multidimensionale a bordo della nave Aquarius, impegnata nelle operazioni di salvataggio dei migranti in mare.

L'evento, aperto alla cittadinanza, è proposto come lezione comune degli insegnamenti di “Antropologia culturale e metodologia della ricerca etnografica” e di “Psicologia sociale applicata ai contesti reali e virtuali” del corso di laurea magistrale in “Psicologia dell'Intervento clinico e sociale”.

Nella prima parte dell'intervento di Bertoldi – grazie all'ausilio di filmati e foto – verrà data una panoramica sull'organizzazione a bordo: risorse umane e ruoli, la nave e aspetti tecnico-logistici, focus sulle nazionalità dei volontari-professionisti, accoglienza a bordo (aspetti igienici, dinamiche relazionali, ecc.).

Nella seconda parte dell'intervento: dibattito ed esercitazione sul concetto di “empatia”; il distanziamento emotivo e il ruolo dei mass-media e dei social-media; come colmare la distanza e mobilitare il senso civico di umanità e solidarietà della popolazione?

L’incontro rientra nelle iniziative “L’Università per Parma 2020” e “I giorni della conoscenza”.

Quando: lunedì 21 ottobre, dalle ore 10 alle ore 13
Dove: Aula F del Polo Didattico dell’Università di Parma in via Del Prato 3

Per maggiori informazioni: www.facciamoconoscenza.unipr.it

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/10/18 13:00:22 GMT+2 ultima modifica 2019-10-18T13:00:22+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina