Intercultura

Rifugiati afghani. Bologna che accoglie

Appello alla cittadinanza. Tutti coloro che lo desiderano possono collaborare al SAI-Sistema di Accoglienza e Integrazione

Il SAI-Sistema Accoglienza e Integrazione metropolitano di Bologna risponde ai nuovi bisogni di accoglienza e supporto dei rifugiati afghani arrivati in città da quando è divampata la crisi umanitaria nel Paese asiatico e fa dunque appello alla società civile chiedendo la disponibilità, in locazione, di appartamenti e case nel territorio metropolitano.
Chi vuole può dunque contattare il Servizio Protezioni Internazionali di ASP Città di Bologna, che gestisce il SAI metropolitano su mandato del Comune di Bologna e in accordo con gli altri Comuni del territorio metropolitano, scrivendo a: info.protezioniinternazionali@aspbologna.it

Il SAI metropolitano di Bologna prevede anche la possibilità di vivere diverse esperienze di vicinanza solidale quali: accoglienza in famiglia di giovani adulti/e e minori stranieri non accompagnati/e; affiancamento e affidamento famigliare; tutela volontaria e tanto altro.
A queste attività è dedicato il Progetto Vesta.
Chi fosse interessato a collaborare, può candidarsi sul sito web dedicato: progettovesta.com

Azioni analoghe vengo sviluppate nel territorio del Nuovo Circondario Imolese, pertanto i cittadini lì residenti possono contattare il Servizio Programmazione Socio Sanitaria alla mail: usep@nuovocircondarioimolese.it

Per informazioni sul SAI:

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/09/22 13:56:14 GMT+1 ultima modifica 2021-09-22T13:56:14+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina