Intercultura

Scuola e Covid-19. Decalogo anti-contagio tradotto in più lingue

L'Ufficio scolastico regionale dell'Emilia-Romagna emana le raccomandazioni per il rientro in aula in sicurezza. Testo disponibile anche in inglese, francese, spagnolo e cinese

L'Ufficio scolastico regionale (USR) dell'Emilia-Romagna mette a disposizione le traduzioni in inglese, francese, spagnolo e cinese delle raccomandazioni inserite nella "check list" per il rientro a scuola in sicurezza, diffusa già in italiano lo scorso 11 agosto 2020. L'obiettivo è di "supportare anche coloro che hanno scarsa dimestichezza con la lingua italiana nell'adozione di comportamenti responsabili", sottolinea l'USR in una nota.

Il prontuario, formulato per essere meglio preparati "a ciò che accade e a ciò che potrebbe accadere, per quanto umanamente prevedibile", continua la nota, è stato quindi tradotto nelle lingue più diffuse "per raggiungere ciascuna famiglia, ciascun alunno e studente". La check list, ricorda l'USR, comprende una serie indicativa di suggerimenti e comportamenti "rispettosi dell'altro": un elenco "ampiamente integrabile e modificabile che include tutti i possibili scenari che potrebbero presentarsi sia a scuola, che territorio per territorio". Dunque un documento destinato a cambiare, se necessario, in base all'evoluzione dell’epidemia per adattarsi alle situazioni contingenti.

Sorta di pratico "promemoria" per le famiglie, la lista potrà essere integrata grazie al contributo delle stesse, spiega l'USR. In fondo la check list trova piena efficacia proprio "se i genitori e la comunità educante, dando l'esempio, applicheranno quotidianamente le raccomandazioni" suggerite. Il coinvolgimento delle famiglie risulta essere "dunque essenziale per un rientro a scuola in sicurezza e per prevenire stati d'ansia alimentati spesso da fake news o per mancanza di conoscenza scientifica di settore", scrive l'Ufficio scolastico che rivolge un appello proprio alle famiglie, invitandole "ad adottare semplici regole quotidiane e a rispettarle sempre facendole diventare atti di routine per se stessi e per i propri figli".

Premesso che l’assunzione di comportamenti virtuosi "è un dovere morale di ogni buon cittadino", il difficile periodo che stiamo vivendo può essere anche colto come "occasione per ricercare forme innovate di collaborazione scuola-famiglia", vere e proprie alleanze – conclude la nota – che, pur nella distinzione dei ruoli e delle rispettive responsabilità, mirano al bene comune "anche in campo sanitario".

“Anno scolastico 2020/21 e Covid-19. Rientrare a scuola in sicurezza. Check list di supporto per le famiglie”:

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/08/31 18:14:00 GMT+2 ultima modifica 2020-09-22T15:29:15+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina