sabato 23.09.2017
caricamento meteo
Sections

Infanzia e adolescenza

Progetti di ricerca

I progetti di ricerca e i gruppi di lavoro di area sociale, socio-sanitaria e educativa

Cosa fa la Regione

Il Servizio Politiche familiari, infanzia e adolescenza promuove e partecipa a diversi progetti di ricerca e gruppi di lavoro di area sociale e socio-sanitaria, sia regionali che di livello nazionale, al fine di approfondire la conoscenza del lavoro dei servizi sociali, promuoverne l'appropriatezza degli interventi e pervenire ad una forte integrazione tra le politiche per i bambini e i ragazzi.

I principali progetti di ricerca-azione e gruppi di lavoro sono:

Area tutela, accoglienza, sostegno alla genitorialità e promozione dei diritti

  • Bambini che disegnanoP.I.P.P.I. (Programma di intervento per prevenire l’istituzionalizzazione): ricerca-intervento nazionale che vede la partecipazione congiunta di professionisti dei servizi e di ricercatori, per sperimentare programmi di home intensive care rivolti a famiglie in difficoltà, con la finalità di diminuire gli allontanamenti dei bambini. Promossa dalla Direzione Generale per l'Inclusione e i Diritti Sociali del Ministero del Lavoro delle Politiche Sociali, il Dipartimento di Scienze dell'Educazione di Padova ed attuata tra le 10 città riservatarie del fondo della L.285/1997;
  • La qualità del sistema di protezione e accoglienza di bambini e ragazzi a rischio di allontanamento o fuori dalla famiglia d’origine in Emilia-Romagna - Quaderno n. 37 del Servizio Politiche familiari, infanzia e adolescenza, vol. 1 Rapporto di ricerca
  • La qualità del sistema di protezione e accoglienza di bambini e ragazzi a rischio di allontanamento o fuori dalla famiglia d’origine in Emilia-Romagna - Quaderno n. 37 del Servizio Politiche familiari, infanzia e adolescenza, vol. 2 Dossier buone prassi
  • R.I.S.C. (Rischio per l'infanzia e soluzioni per contrastare l'allontanamento dalla famiglia): progetto di ricerca nazionale finalizzato ad esplorare le modalità ed i percorsi di sostegno alle famiglie con bisogni complessi sperimentando un modello di presa in carico personalizzata dei bisogni dei bambini e degli adolescenti a rischio di allontanamento, al fine di identificare soglie di rischio e valutare gli esiti degli interventi di prevenzione attivati. Condotto dalla Fondazione Emanuela Zancan Onlus e Promosso dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali;
  • Nuovi orientamenti per la tutela dell’infanzia e adolescenza: laboratori di ricerca tra operatori e responsabili dei Servizi sociali e sanitari dell’Emilia-Romagna volti ad approfondire il campo delle condizioni in cui bambini e adolescenti, nati in situazioni familiari compromesse, possano crescere ricevendo cure e accudimenti necessari. Oggetto del percorso di ricerca sono in particolare la funzione delle reti di famiglie nel sostenere la crescita e la genitorialità, il lavoro con le famiglie d'origine dei bambini allontanati e la riattualizzazione del codice socioeducativo nel far fronte alle situazioni difficili dei bambini e dei loro contesti di vita. Il progetto è promosso e coordinato da Regione Emilia-Romagna e Azienda Usl di Bologna e condotto dal mensile Animazione sociale.
  • CCM «Guadagnare Salute»  Progetto europeo che si propone di analizzare i contesti familiari e scolastici, le abitudini e gli stili di vita (alimentazione, attività fisica, comportamenti a rischio) delle ragazze e dei ragazzi adolescenti, nelle fasce di età a 11, 13 e 15 anni per trarre elementi che consentano di orientare sempre meglio politiche e azioni di educazione e promozione della salute attraverso l’analisi dei dati di questionari somministrati ed autocompilati dagli adolescenti.
    Il documento regionale.
    Progetto promosso dal Ministero della Salute e dall’Assessorato alla Salute della Regione Emilia-Romagna;
  • Gruppo di coordinamento per l’elaborazione del Piano Regionale sulla Prevenzione;
  • il Gruppo di progetto per la stesura di un documento di linee guida/raccomandazioni nella valutazione e presa in carico di situazioni di abuso e trascuratezza grave;
  • il Progetto di elaborazione di indirizzi per l’integrazione delle attività socio-sanitarie per bambini e ragazzi.

Area servizi educativi per l'infanzia

A chi rivolgersi

  • Area sociale

Monica Pedroni
tel. 051 527 7504
mpedroni@regione.emilia-romagna.it

Mariateresa Paladino
tel. 051 527 7516 
mpaladino@regione.emilia-romagna.it

  • Area educativa

Angela Fuzzi
tel. 051 527 7520 
afuzzi@regione.emilia-romagna.it

  • Osservatorio infanzia e adolescenza

Alessandro Finelli
tel. 051 527 7510 
alfinelli@regione.emilia-romagna.it

< archiviato sotto: >
Azioni sul documento
Pubblicato il 04/09/2013 — ultima modifica 29/12/2015
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it