Contrasto alla grave emarginazione adulta e alla condizione di senza dimora

(Sito in aggiornamento)

Cosa fa la Regione

Le azioni regionali fanno riferimento alle "Linee di indirizzo per il contrasto alla grave emarginazione adulta" approvate in sede di conferenza Unificata Stato-Regioni il 5 novembre 2015.
Tali Linee di indirizzo, per la prima volta, disegnano il sistema di servizi e prestazioni in un settore caratterizzato da diverse criticità ed in cui, storicamente, la maggior parte dei servizi ha avuto origine da organismi di volontariato.

La condizione di povertà estrema è il risultato di fattori sociali, sanitari, economici e psicologici che conducono alla deprivazione ed alla marginalità.
Spesso queste caratteristiche riguardano per persone senza fissa dimora.

Le linee di indirizzo hanno guidato la progettazione coordinata dalla Regione in qualità di capofila del progetto "INSIDE" - INterventi Strutturati e Innovativi per contrastare la grave emarginazione adulta senza Dimora in Emilia-Romagna, finanziato dall'Avviso pubblico n. 4/2016 Decreto Direttoriale n. 256 del 3.10.2016 PON "Inclusione" FSE 2014-2020 e PO I FEAD 2014-2020.

Inoltre, l’attribuzione degli ulteriori fondi nazionali per il contrasto alla grave emarginazione adulta, previsti dal D. Lgs. 147/2017 (art. 7 co. 9), ha consentito l’attivazione e/o implementazione delle azioni anche nei Comuni con più di 50.000 non coinvolti nel progetto INSIDE (Imola, Carpi, Faenza), definite nel Piano regionale per la lotta alla povertà 2018-2020 approvato con Deliberazione dell’Assemblea Legislativa n.157 del 6 giugno 2018.

Grazie al progetto INSIDE si è costituito nel 2018 un Tavolo tecnico di coordinamento regionale di cui fa parte, fin dall'inizio, anche la Città Metropolitana di Bologna, destinataria di fondi nazionali specifici e che si è allagato anche ai Comuni destinatari delle risorse nazionali.
Il Tavolo tecnico è il luogo di condivisione e di confronto da cui emergono anche eventuali bisogni di approfondimento e formativi nell'ambito del contrasto alla grave emarginazione adulta.

Gli interventi, finanziati dai fondi nazionali, regionali e comunali, rivolti agli adulti in condizione di grave emarginazione e senza dimora, rientrano nella programmazione dei Piani di Zona ed hanno una validità triennale (2018-2020).
La programmazione triennale delle risorse consente il rafforzamento, ma soprattutto la messa a sistema da parte dell’ente locale, degli interventi a favore delle persone in condizione di grave emarginazione e senza dimora e della rete dei soggetti pubblici e del terzo settore che svolgono azioni ed interventi.

Tra le soluzioni innovative si è attivato da alcuni anni, il modello denominato Housing First (HF) basato sull'inserimento diretto in appartamenti indipendenti di persone senza dimora con problemi di salute mentale o in situazione di disagio socio-abitativo cronico allo scopo di favorirne percorsi di benessere e integrazione sociale.
Nel 2014 la Regione Emilia-Romagna ha avviato la sperimentazione del modello HF attraverso iniziative formative, di accompagnamento e valutazione delle esperienze territoriali ed in particolare ha finanziato il progetto dal titolo "Progettare Housing First - Metodi e strumenti per la progettazione di interventi innovativi per le persone che vivono in condizioni di grave marginalità".

A chi rivolgersi

Servizio Politiche per l'integrazione sociale, il contrasto alla povertà e Terzo settore 

Viale Aldo Moro 21, 40127 Bologna

Viviana Bussadori
Tel. 0515277495
viviana.bussadori@regione.emilia-romagna.it

Antonella Gandolfi
Tel. 0515277231
antonella.gandolfi@regione.emilia-romagna.it 

Silvia Lambertini
Tel. 0515277487
silvia.lambertini@regione.emilia-romagna.it

Norme e atti

Progetti in corso

Pubblicazioni

Link utili

Su questo argomento vedi anche...

Azioni sul documento

pubblicato il 2014/05/20 15:40:00 GMT+1 ultima modifica 2019-11-26T12:40:59+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina