martedì 22.08.2017
caricamento meteo
Sections

Povertà

Diritto al cibo


Cosa fa la Regione

La Regione promuove e valorizza l'attività degli enti no profit impegnati nel recupero delle eccedenze alimentari per la loro ridistribuzione ai soggetti che assistono persone in stato di indigenza.

Le numerose esperienze in Emilia Romagna in questo ambito si svolgono in una logica di collaborazione tra pubblico e privato e hanno effetti positivi, oltre che per il sociale, anche per l'ambiente e per la stessa rete distributiva.

Nel 2016 è stato finanziato il progetto, promosso dalla Fondazione Banco alimentare Emilia-Romagna ONLUS di Imola (Bo), "Forniture alimentari ad Empori Solidali e formazione sul Manuale Salvacibo" .

Il recupero alimentare in Emilia-Romagna è stato regolamentato con la L..R. 6 luglio 2007, n. 12 "Promozione dell'attività di recupero e distribuzione di prodotti alimentari  a fini di solidarietà sociale".

 

 

A chi rivolgersi

Servizio Politiche per l'integrazione sociale, il contrasto alla povertà e terzo settore

viale Aldo Moro 21 - 40127 Bologna

 

Viviana Bussadori
tel. 051 5277495
viviana.bussadori@regione.emilia-romagna.it

 

Roberto Barboni
tel. 051 5277486
roberto.barboni@ regione.emilia-romagna.it

 

Salvatore Busciolano
tel. 051 5277570
salvatore.busciolano@ regione.emilia-romagna.it

Per approfondire

Norme e atti

Progetti in corso

Iniziative particolari

Pubblicazioni

Link utili

Su questo argomento vedi anche...

< archiviato sotto: >
Azioni sul documento
Pubblicato il 27/09/2013 — ultima modifica 08/03/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it