Infanzia e adolescenza

Protocollo per la riapertura dei Centri estivi in Emilia-Romagna

Il Protocollo regionale per le attività ludico-ricreative, il Bonus alle famiglie per pagare le rette, la formazione per gli operatori

Da lunedì 7 giugno riaprono Centri estivi dell’Emilia-Romagna destinati ai bambini e ragazzi tra i 3 e i 17 anni.

La Giunta regionale ha confermato, per il quarto anno consecutivo, lo stanziamento e la ripartizione tra i Comuni e le Unioni di Comuni di 6 milioni di euro, provenienti dal Fondo sociale europeo, per finanziare il Progetto per la conciliazione tempi cura lavoro: sostegno alle famiglie per la frequenza di Centri estivi.

Obiettivo del progetto è promuovere e sostenere l’accesso da parte delle famiglie con bambini dai 3 ai 13 anni a servizi che favoriscono la conciliazione vita-lavoro nel periodo di sospensione estiva delle attività scolastiche ed educative e allo stesso tempo contribuire a qualificare e ampliare le opportunità di apprendimento e integrazione, mediante esperienze utili per bambini e ragazzi.

Con il Decreto del Presidente n. 83 del 24 maggio 2021 «Ulteriore Ordinanza ai sensi dell'articolo 32 della Legge 23 dicembre 1978, n. 833 in tema di misure per la gestione dell'emergenza sanitaria legata alla diffusione della sindrome da Covid-19. Linee guida Centri estivi» è stato recepito il protocollo regionale per la riapertura in sicurezza dei Centri estivi, con riferimento alle Linee guida nazionali

Il corso per gli operatori dei Centri estivi

A chi rivolgersi

Anno 2020

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/05/27 11:22:00 GMT+2 ultima modifica 2021-06-01T14:34:50+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina