martedì 23.10.2018
caricamento meteo
Sections

Immigrazione

L'italiano L2 secondo il QCER

Le certificazioni ufficiali attestanti il livello di conoscenza dell'italiano L2 secondo i criteri del Quadro comune europeo di riferimento (QCER)

Quando si parla di Certificazione con valore ufficiale di attestazione di conoscenza della lingua, ci si riferisce ad un documento ufficiale rilasciato da un Ente certificatore riconosciuto dal Ministero degli Affari Esteri e dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, che attesta il livello di competenza linguistico-comunicativa L2 verificato durante una prova d’esame. Tale certificazione registra infatti il grado di conoscenza della lingua come è ufficialmente riconosciuta a livello internazionale.

Nell’ambito del Quadro comune europeo di riferimento, al fine di creare i riferimenti comuni per la valutazione dei risultati dell’apprendimento della lingua L2, sono state individuate delle scale costruite su sei livelli di competenza e conoscenza linguistica che possono essere schematizzati nel modo seguente:

Livello elementare

A1

Contatto

A2

Sopravvivenza

Livello intermedio

B1

Soglia

B2

Progresso

Livello avanzato

C1

Efficacia

C2

Padronanza

 

I livelli di A1 e A2 documentano i primi passi nell’apprendimento della seconda lingua, il livello B1 è il livello base della competenza, indica che è stata raggiunta una certa autonomia, il livello C1 è il livello superiore della competenza che consente una comunicazione sciolta e spontanea ed un uso della lingua efficace per scopi sociali, accademici e professionali.

Possedere un documento ufficiale che indica il livello di conoscenza dell’italiano aiuta nello studio e nel lavoro, può servire per proseguire eventuali percorsi di formazione e per trovare un lavoro migliore. Possono acquisire la certificazione tutti i cittadini stranieri e i cittadini italiani residenti all’estero.

Per ottenere la certificazione occorre sostenere un esame finale. Di norma per ogni livello di conoscenza della lingua, l’esame consiste nel superamento di quattro prove: ascolto, lettura, scrittura e parlato.

Le sedi d’esame sono dislocate sul territorio nazionale presso Centri Territoriali Permanenti, Associazioni Interculturali, Centri Linguistici, ecc. convenzionati con i quattro Enti certificatori.

Gli italiani residenti all’estero possono sostenere l’esame presso gli Istituti Italiani di Cultura e presso altri Enti (es. Camere di Commercio, Consolati italiani, ecc.).

Di norma sono previste due sessioni d’esame all’anno, in periodi diversi per ogni Ente certificatore. Per ottenere notizie più dettagliate è dunque consigliabile rivolgersi direttamente all’Ente certificatore.

Attualmente in Italia, gli enti abilitati al rilascio della predetta certificazione, in virtù di apposita convenzione sottoscritta con il Ministero degli Affari Esteri, finalizzata a garantire un sistema ordinato, sono i seguenti:

< archiviato sotto: >
Azioni sul documento
Pubblicato il 14/02/2011 — ultima modifica 20/12/2013
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it