Infanzia e adolescenza

Bando 2019 LR 14/08

Cosa fa la Regione

Sul Bollettino ufficiale della Regione Emilia-Romagna (BURERT) n. 154 del 17 maggio 2019 (Parte Seconda) è stato pubblicato li bando per progetti a favore degli adolescenti per l'anno 2019.

L’obiettivo della Regione è sostenere i giovani, coinvolgendo la società civile, nel complesso e delicato passaggio di crescita e scoperta del mondo, con un’attenzione particolare puntata sugli stili di vita e sulle relazioni con coetanei e adulti di riferimento. Nelle attività finanziabili con i contributi regionali potranno rientrare quelle di carattere culturale, ricreativo, sportivo, sociale (di oratorio o simili, come lo scoutismo), e quelle più propriamente educative a favore di adolescenti e preadolescenti in difficoltà: sostegno scolastico, contrasto alla dispersione scolastica, educazione alla legalità, prevenzione al bullismo e al cyberbullismo. Non ultimi, possono essere finanziate proposte sulla promozione dell’educazione tra pari, finalizzati a valorizzare il protagonismo dei ragazzi e a sviluppare la loro capacità di aiutarsi.

Il bando 2019

Il bando approvato sia per progetti territoriali che per progetti di valenza regionale, diretto ad assegnare contributi a progetti realizzati da soggetti privati a favore delle giovani generazioni (11/19 anni).

Dei contributi complessivi, 150mila euro sono destinati a progetti di rilevanza regionale (attività che si realizzeranno in almeno tre province) e 450mila a quelli che hanno valenza territoriale, cioè realizzati a livello locale.

I soggetti che possono partecipare al bando sono le Associazioni di Promozione sociale (APS), le Organizzazioni di Volontariato (ODV), le Cooperative sociali, Oratori ed Enti ecclesiastici.

I contributi assegnati dalla Regione copriranno fino a un massimo del 70% del costo dei progetti.

I progetti finanziati nel 2019

Ecco i  progetti (pdf, 74.0 KB) che si sono aggiudicati i 600 mila euro messi a disposizione dalla Regione per promuovere iniziative rivolte agli adolescenti e preadolescenti di età compresa tra 11 e 19 anni residenti in Emilia-Romagna. Scopo dei progetti contrastare il disagio giovanile, l’isolamento sociale, le varie forme di dipendenza- dalle droghe al gioco d’azzardo, fino a quella da social network- e l’abbandono scolastico.

La Giunta regionale, infatti, ha approvato la graduatoria del bando indetto lo scorso maggio rivolto ad associazioni di promozione sociale, organizzazioni di volontariato, cooperative sociali e parrocchie.

A chi rivolgersi

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/05/22 12:12:00 GMT+2 ultima modifica 2019-10-07T10:20:36+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina