domenica 23.09.2018
caricamento meteo
Sections

Infanzia e adolescenza

Bando 2018 LR 14/08


Cosa fa la Regione

Sul Bollettino ufficiale della Regione Emilia-Romagna (BURERT) n.124 del 10 maggio 2018 (Parte Seconda) sono stati pubblicati i bandi per progetti a favore degli adolescenti per l'anno 2018.

Gli obiettivi dei bandi della Regione Emilia-Romagna sono la promozione dell’offerta di opportunità educative e sociali per le giovani generazioni, che ne supportino il successo formativo, l’orientamento e l’ascolto, le forme di educazione tra pari, le attività di aggregazione e del tempo libero, nonché il sostegno ad interventi a favore di adolescenti e preadolescenti in difficoltà.

Contributi a sostegno di interventi rivolti a preadolescenti, adolescenti e giovani promossi da soggetti privati e da enti locali e loro forme associative del territorio della Città Metropolitana di Bologna

Con deliberazione di Giunta regionale n. 657/2018 è stato approvato un bando per il territorio della Città metropolitana di Bologna con i contributi assegnati dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Bologna a Regione Emilia-Romagna per la realizzazione del progetto “I grandi assenti del welfare. Nuove politiche per i giovani e gli adolescenti in provincia di Bologna”, rivolti a giovani generazioni (11-24 anni).

I soggetti che possono partecipare al bando sono le associazioni di promozione sociale (APS), le organizzazioni di volontariato (ODV), le cooperative sociali, oratori ed enti ecclesiastici e, attraverso una modulistica specifica, gli Enti locali e loro forme associative della Città Metropolitana di Bologna.

I contributi assegnati dalla Regione copriranno fino a un massimo del 70% del costo dei progetti.

Contributi a sostegno di interventi rivolti a preadolescenti, adolescenti e giovani promossi da soggetti privati delle altre province e per progetti di valenza regionale

Per gli ambiti territoriali delle altre province, sia per progetti territoriali che per progetti di valenza regionale la deliberazione di Giunta regionale n. 656/2018 ha predisposto un apposito bando diretto a assegnare contributi a progetti realizzati da soggetti privati a favore delle giovani generazioni (11/24 anni).

Ai contributi regionali in esso previsti potranno accedere associazioni di promozione sociale (APS), organizzazioni di volontariato (ODV), cooperative sociali, oratori ed enti ecclesiastici.

I contributi assegnati dalla Regione copriranno fino a un massimo del 70% del costo dei progetti.

Come presentare le domande

Entrambe le domande devono essere presentate entro le ore 13 dell’11 giugno 2018 e inviate in originale (pena l’esclusione) alla Regione Emilia-Romagna per posta elettronica certificata al seguente recapito: segrsvilsoc@postacert.regione.emilia-romagna.it; oppure con lettera raccomandata; o ancora, consegnate a mano all’ufficio Protocollo della Regione (Stanza 707, 7° piano, viale Aldo Moro 21- Bologna), dalle ore 9 alle 13 (da lunedì a venerdì) con copia del frontespizio per apporre timbro di ricevuta.

I progetti presentati

Sono complessivamente 242 i progetti presentati alla Regione e candidati ai contributi previsti dai due bandi (D.G.R 656/2018 e 657/2018) per la realizzazione di attività a favore di preadolescenti, adolescenti e giovani, pubblicati lo scorso 10 maggio 2018.

Per la partecipazione al bando (D.G.R. 657/2018). “I grandi assenti del welfare. Nuove politiche per i giovani e gli adolescenti in provincia di Bologna” destinato al territorio della città metropolitana di Bologna e realizzato con i contributi della Fondazione Cassa di Risparmio di Bologna i progetti presentati sono stati 83. Di questi, 62 sono stati i progetti predisposti da soggetti privati, così territorialmente suddivisi: 27 per il distretto di Bologna, 7 per il territorio di Imola, 7 Pianura Est, 7 Pianura Ovest, 6 Distretto Reno, Lavino e Samoggia, 7 San Lazzaro e 1 Distretto Appennino Bolognese; 21 sono stati i progetti proposti da Enti locali, in particolare: 7 per gli ambiti di Bologna, 3 per Imola, 3 per Pianura Est, 2 per Pianura Ovest, 3 per Distretto Reno, Lavino e Samoggia, 2 per  San Lazzaro e 1 per  Porretta/Appennino bolognese.

Per quanto riguarda l’altro bando (D.G.R. 656/2018), i cui contributi sono invece destinati a progetti realizzati nel resto del territorio regionale o di valenza regionale, i progetti i predisposti da enti privati sono stati 158 di cui 22 di valenza regionale e 138 di valenza territoriale.

I 138 progetti territoriali coprono tutti gli ambiti provinciali: 14 nel territorio di Piacenza, 14 Parma, 20 Reggio Emilia, 30 Modena, 14 Ferrara, 13 Ravenna, 21 Forlì-Cesena e 12 Rimini.

L'elenco dei progetti presentati

Ai primi di luglio 2018 si è conclusa la verifica di ammissibilità da parte della Regione per i progetti di valenza territoriale presentati da soggetti privati (per entrambi i bandi) e dagli Enti locali (relativi alla deliberazione di Giunta regionale n. 657/2018). Saranno gli Uffici di piano competenti, poi, a valutare i contenuti dei progetti territoriali e a formulare le graduatorie.

Per i progetti di valenza regionale, invece, sia ammissibilità che valutazione sono a carico del nucleo di valutazione regionale. Le graduatorie saranno infine recepite con delibere di Giunta.

A chi rivolgersi

Camilla Garagnani Cavallazzi
tel. 051 527 7515
camilla.garagnani@regione.emilia-romagna.it

Mariateresa Paladino
tel. 051 527 7516
mariateresa.paladino@regione.emilia-romagna.it

Norme e atti

Moduli

< archiviato sotto: >
Azioni sul documento
Pubblicato il 11/05/2018 — ultima modifica 27/07/2018
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it