Anziani

Gli anziani residenti in Emilia-Romagna al 1° gennaio 2018 sono oltre un milione, pari al 23,8% del totale della popolazione regionale. Gli ultrasettantacinquenni sono 568.002 (12,7% della popolazione complessiva) e le persone che hanno superato gli ottant’anni risultano oltre 350 mila (8%). Le previsioni demografiche indicano nel periodo 2015-2035 una crescita complessiva della popolazione anziana (65 e oltre) di circa il 22% a fronte di una sostanziale stabilità della popolazione complessiva (+0,6%).

Cosa fa la Regione

La Regione Emilia-Romagna sostiene la partecipazione delle persone anziane alla vita della comunità, valorizzandone il ruolo e favorendo lo sviluppo di opportunità di aggregazione e di rapporti intergenerazionali, promuovendo stili di vita sani, solidali e ricchi di relazioni nel corso di tutta la vita.

I 4 assi principali su cui si muove l'azione regionale per la popolazione anziana sono:

  • Sicurezza: integrità fisica e psicologica
  • Indipendenza: possibilità di organizzare la propria vita in maniera il più possibile autonoma
  • Inclusione: essere attivamente partecipi dei processi sociali ritenuti necessari o rilevanti
  • Partecipazione: contare nel processo politico (“far valere la propria voce”)

Contestualmente, attraverso la realizzazione di un sistema organico ed efficiente di servizi sociosanitari e promuovendo il mantenimento degli anziani nel proprio contesto abitativo, familiare e sociale, la Regione sostiene i cittadini ultrasessantacinquenni (quasi il 24% di tutti i residenti), sia in buona salute che non autosufficienti, nel trovare risposte adeguate alle loro personali esigenze.

A chi rivolgersi

Servizio Assistenza Territoriale

Area Integrazione sociosanitaria e politiche per la non autosufficienza

tel. 051 5277319-7320-7291

Azioni sul documento

pubblicato il 2015/01/13 14:10:00 GMT+1 ultima modifica 2020-05-07T15:35:34+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina