Al nido con la Regione

homepage

Dalla Regione bonus rette per i Centri estivi e contributi per i progetti delle Scuole superiori

gioco 1  Crescere in Emilia-Romagna  gioco 2

I nidi ci fanno gioco

Il nido ci fa giocoI nidi ci fanno gioco!

I nidi accompagnano la crescita delle bambine e dei bambini, rafforzano i percorsi educativi e di socialità, combattono le disuguaglianze all’origine, conciliano i tempi di vita dei genitori e in particolare delle donne su cui grava maggiormente il lavoro di cura.

E in Emilia-Romagna le rette del nido diminuiscono.

Chi può usufruirne

Ne hanno diritto i nuclei familiari con un Isee massimo di 26 mila euro.

Il risparmio annuo è più consistente nel caso di un bambino con disabilità, o residente in un Comune montano.

Il video

Come funziona

Al nido con la Regione

Come funziona

La Regione conferma per il terzo anno consecutivo la misura di sostegno economico alle famiglie mettendo a disposizione delle amministrazioni comunali oltre 18 milioni di euro per abbattere o azzerare le rette di iscrizione 2021/2022 ai nidi d’infanzia, compresi i micronidi e le sezioni primavera per bambini dai 24 ai 36 mesi di età.

I fondi sono assegnati a tutti i 223 Comuni e loro Unioni dell’Emilia-Romagna sede di servizi educativi (pubblici e privati convenzionati) per la prima infanzia. Possono usufruire delle risorse i Comuni che entro il 3 settembre 2021 fanno richiesta di finanziamento alla Regione

Le famiglie possono quindi rivolgersi al proprio Comune per avere tutte le informazioni utili.

La delibera regionale

Un’estate di opportunità per le giovani generazioni, un sostegno alle loro famiglie

Il futuro lo facciamo insieme

bimba  bimbo

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/05/18 15:10:00 GMT+1 ultima modifica 2021-07-28T16:19:02+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina