Intercultura

Sostegno economico agli ucraini. Su Sister-Hub la descrizione della misura

"SOS Ucraina", il prontuario multilingue dell’Emilia-Romagna rivolto ai profughi in fuga dalla guerra, e agli operatori degli sportelli informativi che di loro si occupano, si arricchisce con la segnalazione dell’ultima novità: la piattaforma della Protezione Civile attraverso la quale richiedere il contributo di 300 euro mensili

 “SOS Ucraina”, il prontuario multilingue dell’Emilia-Romagna dedicato all’emergenza umanitaria generatasi dal conflitto bellico, si arricchisce di novità normative e di segnalazioni pratiche come l’ultima, relativa alle misure di sostentamento economico per i profughi previste nel Decreto Ucraina e, successivamente, nell’ordinanza 881 della Protezione Civile.

Predisposta dal sito del Dipartimento di Protezione civile (Dpc), è infatti attiva la piattaforma che consente agli ucraini di richiedere un contributo mensile di 300 euro per adulto. Il sostegno economico contempla una quota integrativa di 150 euro al mese per ciascun minore di 18 anni al seguito, erogata al genitore o all’adulto che sia riconosciuto quale tutore legale.

Il contributo è destinato a coloro che hanno presentato domanda di permesso di soggiorno per protezione temporanea e che abbiano provveduto in autonomia ad una sistemazione alloggiativa, ovvero siano ospitati presso parenti o amici per almeno dieci giorni nell’arco di un mese. Non possono invece chiedere il contributo coloro i quali siano alloggiati presso strutture messe a disposizione dallo Stato italiano (Cas-Centri di assistenza straordinaria, Sai-Sistema di accoglienza e integrazione) e strutture per l’accoglienza diffusa o alberghi messi a disposizione da Regioni e Province Autonome. 

Il sostegno può essere richiesto entro il 30 settembre 2022 e viene riconosciuto per un massimo di tre mesi dalla data riportata sulla ricevuta di presentazione della domanda di permesso di soggiorno per protezione temporanea.

Per accedere alla piattaforma è necessario disporre del codice fiscale, di un numero di telefono cellulare e di una e-mail. Una volta ricevuta la domanda, saranno inviati al richiedente un sms e una mail con l'importo del contributo e la data dalla quale sarà possibile riscuoterlo in uno qualsiasi degli uffici postali sul territorio italiano.

 

 

 

Realizzato nell’ambito delle azioni di comunicazione del Progetto FAMI Casper II, di cui la Regione Emilia-Romagna è capofila, il prontuario è ospitato sul portale Sister-Hub, il Sistema Informa-Stranieri dell'Emilia-Romagna

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/05/03 10:37:00 GMT+2 ultima modifica 2022-05-03T10:46:33+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina